Dexa

Dexa: scopi, procedura

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Le scansioni DEXA sono utilizzate per verificare la densità delle ossa. Questo test utilizza i raggi X per mostrare quanto le ossa siano forti.

DEXA sta per “X-ray absorptiometry dual energy”. Si tratta di un test che misura la densità delle ossa. Più denso è il tessuto osseo, pochi raggi X passano attraverso di esso. L’aria e l’acqua sono meno dense delle ossa. Questo perché le particelle che compongono l’aria e l’acqua non sono tenute a stretto contatto. In generale, più denso è l’osso, più esso è forte, minori saranno le probabilità che si rompa. Esistono due tipi di dispositivi di scansione DEXA:

  • Dispositivi DEXA centrali, sono macchine di grandi dimensioni in grado di misurare la densità ossea al centro del vostro scheletro, come l’anca e la colonna vertebrale.
  • Dispositivi DEXA periferici sono macchine più piccole, le quali vengono utilizzatieper misurare la densità ossea alla periferia del vostro scheletro, come il polso, tallone o le dita.

Una scansione DEXA utilizza raggi X a bassa energia. Una macchina speciale, invia i raggi X da due fonti differenti attraverso l’osso che deve essere analizzato. Più denso è l’osso, minori saranno i raggi X che passeranno attraverso l’osso. Utilizzando due differenti sorgenti di raggi X si può migliorare notevolmente la precisione nella misurazione della densità ossea. La quantità di raggi X che passa attraverso l’osso da ciascuna delle due sorgenti, è misurata da un rilevatore. Queste informazioni vengono inviate ad un computer che calcola in forma di punteggio la densità media dell’osso. Un punteggio basso indica che l’osso è meno denso di quanto dovrebbe essere ed è più soggetto a fratture.

Dovrete distendervi sulla schiena e dovrete tenere questa posizione per alcuni minuti, mentre un rilevatore di raggi X si avvicina sulla zona da testare. Le ossa comunemente scansionate sono le vertebre (ossa della schiena), l’anca e il polso. (Queste sono le ossa che più comunemente sono soggette a fratture a causa dell’osteoporosi.) La scansione dura di solito tra 10 e 20 minuti, a seconda di quale parte del corpo deve essere esaminata e se viene utilizzato uno scanner centrale o periferico. Gli scanner periferici sono disponibili in alcuni ambulatori e possono essere utilizzati per verificare la densità della massa ossea del tallone, del polso o delle dita. Non c’è bisogno di fare alcuna preparazione particolare prima di una scansione DEXA.

Una scansione DEXA può essere consigliata se si è ad aumentato rischio di osteoporosi. L’osteoporosi di solito non causa sintomi in un primo momento. Tuttavia, se avete l’osteoporosi, si ha un aumento del rischio di una rottura ossea. Se una scansione DEXA dimostra che avete l’osteoporosi, allora riceverete suggerimenti e trattamenti per contribuire a rafforzare le vostre ossa. Pertanto, una scansione DEXA può essere consigliata se si dispone di:

  • Una frattura a seguito di una caduta minore o lesioni.
  • Perdita di altezza a causa della frattura di una vertebra.
  • Trattamento con compresse di steroidi per tre mesi o più.
  • Una menopausa precoce (età inferiore a 45).
  • Amenorrea per più di un anno prima della menopausa.
  • Altri disturbi associati con l’osteoporosi come l’artrite reumatoide o celiachia.
  • Una storia familiare di fratture ossee.
  • Un indice di massa corporea inferiore a 19 (cioè, se siete molto sottopeso.)

Bibliografia

  • Osteoporosis – primary prevention, NICE Technology Appraisal Guideline (January 2011)
  • Unnanuntana A, Gladnick BP, Donnelly E, et al; The assessment of fracture risk. J Bone Joint Surg Am. 2010 Mar;92(3):743-53
    • Osteoporosis: assessing the risk of fragility fracture, NICE Clinical Guideline (August 2012)