Elettrocardiogramma

Elettrocardiogramma: scopi, procedimento

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

L’elettrocardiogramma controlla il funzionamento del vostro cuore quando svolgete attività fisiche. Esso aiuta a rilevare i ritmi anomali del battito cardiaco.

Un elettrocardiogramma (ECG) registra l’attività elettrica del cuore. Il cuore produce piccoli impulsi elettrici che si propagano attraverso il muscolo cardiaco provocandone le contrazioni. Questi impulsi possono essere rilevati dalla macchina ECG. La macchina amplifica gli impulsi elettrici che si verificano ad ogni battito cardiaco e li registra su un computer. Una registrazione ECG è indolore e innocua. (La macchina ECG registra gli impulsi elettrici provenienti dal proprio corpo, non induce alcuna elettricità nel corpo).

Questo test registra l’attività elettrica del cuore quando camminate o mentre svolgete attività normali quotidiane. Gli elettrodi, sono di piccole dimensioni e vengono sono posizionati sul vostro petto. I fili, dagli elettrodi sono collegati ad un piccolo registratore leggero (spesso chiamato Holter). Il registratore è collegato ad una cintura che si indossa intorno alla vita. L’attività elettrica è di solito registrata per 24-48 ore.

Il medico può consigliarvi questo test se sospetta che possiate avere anomalie del ritmo cardiaco (aritmie). Ad esempio, se avete palpitazioni o episodi di vertigini. Alcune aritmie non sono costanti e quindi possono durare solo pochi secondi o minuti.

Ci vogliono circa 10 minuti perchè  gli elettrodi e il registratore vengano posizionati sul vostro corpo. Dopodichè, dovrete svolgere le vostre normali attività, nel corso delle prossime 24-48 ore. Indossate il registratore anche quando dormite. (Tuttavia, non si dovrebbe fare il bagno o la doccia, in quanto il registratore non deve bagnarsi.) Riceverete un diario per registrare i periodi in cui si sviluppano tutti i sintomi (come le palpitazioni). Il tracciato ECG viene analizzato alla fine del periodo di prova, soffermandosi nei periodi in cui si hanno avuti dei sintomi cardiaci particolariUn medico può chiedervi di fare alcune attività che hanno causato i sintomi per cercare di provocarli e poterli quindi analizzare. Ci sono alcune variazioni nelle attrezzature che possono essere utilizzate:

  • Su alcuni registratori, si preme un pulsante per segnare il periodo in cui si presentano i sintomi.
  • Alcuni registratori si attivano automaticamente solo se la frequenza cardiaca o il ritmo, è anormale.
  • Alcuni registratori sono indossati per periodi più lunghi. Questi sono chiamati i monitor “Evento”. Essi registrano solo quando li si accende nel corso di un “evento”, come un attacco di palpitazioni.