Emocromo

Emocromo: definizione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Un emocromo completo è un test molto comune. E’ in grado di rilevare l’anemia e vari altri problemi del sangue.

Plasma: è la parte liquida del sangue, costituisce circa il 60% del volume del sangue. Il plasma è composto principalmente da acqua, ma contiene diverse proteine ​​e altre sostanze chimiche quali ormoni, anticorpi, enzimi, glucosio, particelle di grasso, sali, ecc.

Cellule del sangue: possono essere visibili al microscopio e costituiscono circa il 40% del volume del sangue. Le cellule ematiche sono prodotte nel midollo osseo dalle cellule staminali del sangue. Le cellule ematiche sono divise in tre tipologie principali:

  • Globuli rossi (eritrociti). Questi danno il colore al sangue. Una goccia di sangue contiene circa cinque milioni di globuli rossi. È necessaria una costante e nuova fornitura di globuli rossi, per sostituire le cellule vecchie che si rompono. Milioni di globuli rossi vengono rilasciati nel flusso sanguigno dal midollo osseo ogni giorno. I globuli rossi contengono una sostanza chimica chiamata emoglobina. L’emoglobina è attratta dall’ossigeno e quindi si lega ad esso. Questo permette all’ossigeno di essere trasportato dai globuli rossi ai polmoni a tutte le parti del corpo.
  • Globuli bianchi (leucociti). Ci sono diversi tipi di globuli bianchi, come i neutrofili (polimorfi), linfociti, monociti, eosinofili, basofili. Sono una parte del sistema immunitario e sono principalmente coinvolti nella lotta contro le infezioni.
  • Piastrine. Queste sono minuscole e aiutano il sangue a coagulare, se ci tagliamo.

Per avere le cellule del sangue, l’emoglobina ed i costituenti del plasma costantemente, è necessario un midollo osseo sano e si devono ottenere nutrienti dal cibo, tra cui ferro e alcune vitamine.

Un emocromo completo (FBC), è uno degli esami del sangue più comune. Un campione di sangue viene prelevato e gli viene aggiunto un conservante, per impedire la coagulazione. Il campione viene messo in una macchina che automaticamente:

  • Conta il numero di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine per ml di sangue.
  • Misura la dimensione dei globuli rossi e calcola la loro dimensione media.
  • Calcola la percentuale di sangue costituito dai globuli rossi (ematocrito).
  • Misura la quantità di emoglobina presente nei globuli rossi.

Le principali anomalie che possono essere rilevate sono le seguenti:

  • Anemia. Questa condizione significa che avrete meno globuli rossi rispetto al normale o avrete meno emoglobina del normale. Il motivo più comune dell’emocromo, è proprio quello di verificare la presenza dell’anemia. Ci sono molte cause per l’anemia. La dimensione media dei globuli rossi può dare un indizio per la causa di alcuni casi di anemia. Ad esempio, la causa più comune è la mancanza di ferro. Con questo tipo di anemia, la dimensione media dei globuli rossi sarà più piccola del normale.
  • Troppi globuli rossi. Questo porta ad una condizione chiamata “Policitemia” e può essere dovuta a varie cause.
  • Pochi globuli bianchi. Questo porta alla leucopenia. A seconda del tipo di globuli bianchi che si riduce di quantità, può essere chiamata neutropenia, linfopenia, o eosinopenia. Ci sono varie cause.
  • Troppi globuli bianchi. Questo caso è chiamato leucocitosi. A seconda del tipo di globuli bianchi che aumenta di quantità, si parlerà di neutrofilia, linfocitosi, eosinofilia, monocitosi, basofilia. Ci sono varie cause, ad esempio:
    • Varie infezioni che possono causare un aumento dei globuli bianchi.
    • Alcune allergie che possono causare l’eosinofilia.
    • La leucemia provoca un forte aumento del numero dei globuli bianchi. Il tipo di leucemia dipende dal tipo di globuli bianchi colpiti.
  • Poche piastrine. Questo porta alla “Trombocitopenia”. Questa condizione, può causarvi lividi o emorragie. Ci sono varie cause.
  • Troppe piastrine. In questo caso si tratta della “Trombocitemia”. E’ dovuta a disturbi che colpiscono le cellule del midollo osseo che formano le piastrine.

Un’anomalia in un emocromocitometrico, spesso può essere causata da varie condizioni. Pertanto, se vi viene rilevata un’anomalia, saranno necessari ulteriori esami per chiarire la causa. Ad esempio, l’anomalia più comune è l’anemia. Se vi viene individuata proprio l’anemia, potrebbe essere necessario avere un altro esame del sangue per controllare il livello di ferro o di alcune vitamine del sangue. Se ulteriori esami del sangue non chiariscono la causa, possono essere necessari altri test.

Una biopsia del midollo osseo, è a volte necessaria per trovare la causa dell’anemia e di altri problemi di cellule del sangue. Il midollo osseo è il luogo in cui le cellule del sangue vengono prodotte da cellule staminali del sangue. Un campione bioptico di midollo osseo, può essere esaminato al microscopio e testato in altri modi per aiutare a trovare la causa della vostra anomalia.

Varie altre prove possono essere consigliate, a seconda dell’anomalia riscontrata dall’emocromocitometrico.

Bibliografia

  • Naushad H et al; Leukocyte Count, Medscape, Jan 2012
  • Hematocrit, Lab Tests Online, 2012
  • Merrit B et al; Hemoglobin Concentration (Hb), Medscape, Aug 2012
  • McRae S; Platelet Abnormalities, IMVS Newsletter, 2008