Verruche anali: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Le verruche anali, sono note anche come condilomi acuminati, sono piccole verruche che possono verificarsi nel retto.

Descrizione delle verruche anali

Inizialmente appaiono come macchie molto piccole che possono essere più piccole della testa di uno spillo o crescono in protuberanze. Esse possono essere di colore giallo, rosa o marrone chiaro e solo raramente sono dolorose o creano disagio. Infatti, le persone spesso infettate non sanno della loro esistenza . Nella maggior parte dei casi sono causate dalla trasmissione sessuale.

Nella maggior parte dei casi sono causate dalla trasmissione sessuale. La maggior parte degli individui ha tra una e 10 verruche che variano nel formato da circa 0,5-1,9 cm2. Alcuni si lamentano di dolore o prurito, ma pesso, queste verruche possono rimanere del tutto inosservate.

Cause delle verruche anali

Il condiloma acuminato è una delle più comuni malattie a trasmissione sessuale (STD) nel Regno Unito. I giovani e adulti di età compresa tra 17-33 anni sono maggiormente a rischio. I fattori di rischio comprendono il fumo, uso di contraccettivi orali, avere più partner sessuali. Inoltre, individui che hanno una storia di immunosoppressione o rapporti anali sono a rischio. Circa il 90% di tutte le verruche anali sono causate dal virus del papilloma umano (HPV) di tipo 6 e 11, che sono i meno propensi di oltre 60 tipi di HPV a diventare cancerose.

Le verruche anali sono solitamente trasmesse attraverso diretto contatto sessuale con qualcuno che è stato infettato con i condilomi acuminati ovunque nella zona genitale, tra il pene e la vagina. Studi hanno dimostrato che circa il 75% di coloro che si impegnano in rapporti sessuali con una persona infetta da condilomi acuminati ha la possibilità di sviluppare queste verruche entro tre mesi.

Terapia e cura delle verruche anali

Secondo le linee guida, il trattamento di tutte le verruche genitali , comprese le verruche anali, deve essere condotto secondo le modalità preferite dal paziente, i farmaci o le procedure più facilmente disponibili e l’esperienza del medico del paziente nel rimuovere le verruche anali. Le opzioni del trattamento comprendono cauterio elettrico, la rimozione chirurgica o entrambi.

Le verruche che appaiono all’interno del canale anale saranno quasi sempre trattate con cauterizzazione o rimozione chirurgica. La rimozione chirurgica, anche conosciuta come escissione, ha i più alti tassi di successo e più bassi tassi di recidiva. Infatti, gli studi hanno dimostrato che i tassi di guarigione iniziali vanno 63-91%. Purtroppo, la maggior parte dei casi richiede numerosi trattamenti perché il virus che causa le verruche può vivere nel tessuto circostante.

L’elettrocoagulazione, una tecnica che utilizza energia elettrica per distruggere le verruche, è di solito la più dolorosa delle procedure eseguite per eliminare i condilomi acuminata dell’ano e di solito è riservata per le verruche più grandi.
E’ eseguita con anestesia locale e può causare sanguinamento dall’ano.
Le visite dal medico sono necessarie per fare in modo che le verruche non si ripresentino. Si raccomanda ai pazienti di vedere i loro medici ogni tre-sei mesi per un massimo di 1,5 anni, che è la durata del periodo di incubazione per il virus HPV.

Il trattamento al laser con biossido di carbonio o l’electrodesiccazione sono altre opzioni, ma queste di solito sono riservate per le verruche estese o quelle che continuano a ripetersi nonostante i trattamenti. Per le piccole verruche che interessano solo la pelle intorno all’ano, i farmaci che possono essere applicati direttamente sulla superficie delle verruche da un medico o dal paziente, sono diversi. Tali farmaci comprendono la resina podophyllum (Podocon-25, Pod-Ben-25), una sostanza a base di citotossiche, estratti di piante diverse. Questo agente offre un tasso di guarigione del 20-50% quando usato da solo ed è applicato dal medico settimanalmente e poi lavato via 6 ore più tardi da parte del paziente.

Podofilox (Condylox) è un altro agente ed è a disposizione dei pazienti per l’uso domestico.

Può essere applicato due volte al giorno per un massimo di quattro settimane. Podofilox offre una cura leggermente superiore al podophyllin e può anche essere utilizzato per prevenire le verruche. Acidi tricloroacetico e bichloroacetic sono disponibili in diverse concentrazioni fino al 80% per il trattamento dei condilomi acuminati. Questi acidi lavorano per cauterizzare la pelle e sono abbastanza caustici.

Tuttavia, causano meno irritazioni. Bleomicina (Blenoxane) è un altra opzione per il trattamento ma presenta alcuni inconvenienti. In primo luogo, deve essere somministrato da un medico in ogni lesione tramite iniezione, ma è possibile avere una serie di effetti collaterali e i pazienti devono essere seguiti con attenzione dal loro medico. Imiquimod crema al 5% è disponibile anche per uso domestico . Va applicata tre volte a settimana fino a 16 settimane e ha dimostrato di curare le verruche entro otto a dieci settimane.

Infine, il farmaco interferone, che contiene naturalmente proteine che hanno effetti antivirale e antitumorale . Questi includono interferone alfa 2a e 2b (Roferon, Intron A), che devono essere iniettati in ogni lesione due volte alla settimana per un massimo di otto settimane.

Prognosi delle verruche anali

Una volta che una diagnosi delle verruche anali è stata eseguita, nuovi focolai possono essere controllati o talvolta impediti con la cura adeguata. Sfortunatamente, molti casi di verruche anali o non rispondono al trattamento o si verifica la reiterazione. I pazienti devono essere sottoposti a circa 6-9 trattamenti per diversi mesi per assicurare che le verruche vengano completamente eliminate.

I tassi di recidività sono stati stimati essere del 50% dopo un anno e ciò può essere dovuto al lungo periodo di incubazione di HPV (fino a 1,5 anni), lesioni profonde, lesioni non rilevate o dalla presenza di virus nella pelle circostante.

Prevenzione delle verruche anali

L’astinenza sessuale e relazioni monogame possono essere la più efficace forma di prevenzione e l’uso di preservativi può anche ridurre il rischio di trasmissione dei condilomi acuminati. L’astinenza da relazioni sessuali con le persone che hanno verruche anali e genitali può prevenire l’infezione. Purtroppo, dal momento che molte persone potrebbero non essere consapevoli del fatto che hanno questa condizione, questo non è sempre possibile.

Gli individui affetti da verruche anali dovrebbero avere delle visite di controllo ogni poche settimane dopo il loro iniziale trattamento, dopo di che un auto esame può essere fatto. Partner sessuali di persone che hanno verruche anali dovrebbero essere esaminati, come misura precauzionale. Infine, il 5-flourouracil (Adrucil, Efudex, Fluoroplex) può essere utile per prevenire la ricorrenza volta alle verruche che sono state rimosse. Il trattamento deve essere, tuttavia, avviato entro un mese dalla rimozione della verruca.

Risorse

http://www.emedicine.com.
http://www.mayohealth.org.
ORGANIZZAZIONI
Centers for Disease Control and Prevention. Sexually
Transmitted Diseases, cdcinfo@cdc.gov, http://www.cdc.gov/STD/.