Confusione mentale: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)

Loading ... Loading ...

Stato patologico caratterizzato da disorganizzazione e dissoluzione della coscienza.

Cause della confusione mentale

La confusione mentale di solito è connessa a un’affezione organica cerebrale (epilessia, ictus, encefalite) o a una malattia generale (infezione febbrile, squilibrio metabolico). Talvolta inoltre trae origine da un’intossicazione legata al consumo di alcol, sostanze stupefacenti o farmaci (amfetamine, barbiturici, antidepressivi, benzodiazepine, neurolettici). Infine, può essere conseguenza di uno shock emotivo particolarmente violento (incidente, catas trofe) o complicare un’affezione psichiatrica in evoluzione.

Sintomi della confuzione mentale

La confusione mentale si traduce in un indebolimento o sovvertimento di tutti i processi psichici: diminuzione della vigilanza (ebetismo, obnubilamento o torpore), incapacità di coordinare le idee, turbe della percezione e della memoria, disorientamento spazio-temporale, ansia, delirio onirico con allucinazioni sensoriali. Il paziente è come smarrito, frastornato, incapace di orientarsi e di comprendere la situazione. In linea generale, la confusione mentale si associa di solito a segni organici (febbre, disidratazione, mal di t esta), che possono mettere in pericolo la vita del soggetto.

Terapia e cura della confusione mentale

La confusione mentale rappresenta un’urgenza di cui occorre immediatamente indagare la causa. Se la malattia originaria è curabile, si procede al trattamento e al tempo stesso si con trolla lo stato di salute generale del paziente, possibilmente in ambito ospedaliero. Le conseguenze di un episodio di confusione dipendono dalla causa.

Disorientamento

Perdita del senso dell’orientamento nel tempo e nello spazio.
Il disorientamento trae origine da un sovvertimento di quelle percezioni mentali che, in condizioni normali, permettono al soggetto di trovare punti di riferimento in una data situazione.
Il disorientamento nello spazio e nel tempo (spazio-temporale) è uno dei sintomi principali della confusione mentale e si riscontra in tutti gli stati di indebolimento della coscienza (demenze, ictus ecc.).

Il disorientamento nel tempo è peculiare delle forme di amnesia nelle quali il soggetto non è più in grado di fissare le informazioni recenti, ma rivive una scena del passato come se si svolgesse nel presente (ecmnesia) o è assalito da una serie di ricordi (mentismo).
Il disorientamento nello spazio si riscontra in alcuni disturbi psicotici cronici e nelle lesioni del sistema nervoso centrale.