Sindrome di raynaud sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Descrizione della sindrome di Raynaud

La sindrome di Raynaud interessa fino al 5% della popolazione ed è una malattia che colpisce i vasi sanguigni delle estremità. La vasocostrizione è una risposta fisiologica alla riduzione della temperatura esterna, perché aiuta l’organismo a conservare il calore. Nella sindrome di Raynaud, così chiamata dal nome del medico francese che per primo l’ha descritta, più di un secolo fa, i recettori nervosi delle estremità sono particolarmente sensibili agli stimoli. Persino un modesto calo della temperatura, forse anche solo il fresco prodotto dall’apertura della porta del frigorifero, può determinare lo spasmo delle piccole arterie delle dita delle mani (e talvolta dei piedi).

Tipicamente le dita diventano bianche, poi blu, poi rosse e questi sono segni che indicano la progressione dalla totale mancanza di sangue a un flusso ematico modesto e infine ad una improvvisa riperfusione con sangue ossigenato quando il vaso sanguigno si dilata improvvisamente.

Gli episodi sono brevi e di solito durano solo pochi minuti. Esistono 2 forme di questa malattia. Nel 90% dei casi si parla di malattia di Raynaud o Raynaud primitivo, una patologia isolata senza correlazioni con altri problemi medici. Colpisce più spesso le donne e di solito prima dei 40 anni di età. Il rimanente 10% dei casi è colpito dal fenomeno di Raynaud o Raynaud secondario. Questa forma tende ad iniziare più tardi ed è correlata con altri fattori medici, ad esempio, una malattia sottostante oppure l’uso per lunghi periodi di tempo di attrezzi che vibrano, come la sega elettrica circolare o il martello pneumatico.

Per la maggior parte dei pazienti, la malattia di Raynaud è una condizione con scarsa rilevanza clinica, ma molto fastidiosa. Di solito le conseguenze più gravi comportano la perdita della sensibilità nell’estremità colpita. Molto raramente, nei casi più gravi, può verificarsi la morte del tessuto e la gangrena.

Sintomi della sindrome di Raynaud

Sensazione improvvisa di freddo, di mancanza di sensibilità e di formicolii alle dita delle mani e talvolta dei piedi, quando ci si espone persino ad un modesto abbassamento della temperatura come, ad esempio, quando si cammina in un locale con l’aria condizionata. Gli stessi sintomi possono anche essere scatenati da una situazione emotiva stressante. Cambiamenti notevoli del colore delle dita: esposte al freddo, le dita diventano dapprima bianche, poi blu; quando ritornano calde, si arrossano rapidamente con una pulsazione molto fastidiosa.

Rivolgetevi al medico se…

Gli episodi diventano più intensi. Nei casi gravi si può verificare un danno irreversibile alle dita delle mani e dei piedi come la perdita di sensibilità. Ulcere cutanee, lesioni e zone di decolorazione compaiono sulle dita delle mani e dei piedi. Questi segni indicano che le estremità ricevono scarse quantità di sangue. In rari casi, si può verificare la gangrena.

Cause della sindrome di Raynaud

Non sono ancora note le cause della malattia di Raynaud. Essa colpisce soprattutto le donne; il rapporto uomo/donna è di 1 a 5. Non si ritiene che sia una malattia ereditaria, ma, frequentemente, colpisce più di un membro all’interno della stessa famiglia. Il fenomeno di Raynaud può avere molte cause comprese alcune malattie del tessuto connettivo come la sclerodermia, l’artrite reumatoide e il lupus; l’esposizione ad alcuni agenti chimici e farmaci come i bloccanti betaadrenergici (usati per il trattamento dell’ipertensione) o l’ergotamina (usata per il trattamento dell’emicrania); l’utilizzo di macchine che vibrano.

Terapia e cura della sindrome di Raynaud

Il miglioramento dei sintomi è correlato con l’aumento della circolazione. Alcuni esercizi possono aiutare a forzare l’afflusso di sangue alle estremità, ma anche tecniche di rilassamento possono risultare efficaci. Naturalmente per ridurre il numero degli attacchi è bene evitare le cause scatenanti come il freddo e la nicotina.

Medicina convenzionale

Nella maggior parte dei pazienti i sintomi non sono tali da richiedere un trattamento medico prolungato. Quando gli attacchi sono frequenti o gravi, possono essere prescritti, per esempio, i calcioantagonisti o altri farmaci come gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE inibitori).
Molti pazienti non trovano beneficio con questi farmaci. Un esercizio semplice aiuta a forzare il sangue verso l’estremità e può essere efficace quanto la terapia farmacologica: fate girare le braccia in cerchio come se fossero le pale di un mulino a vento.

Scelte alternative

In aggiunta ai trattamenti sopra indicati, consultate un esperto di agopuntura, chiropratica, omeopatia, osteopatia, massaggi.

Erbe cinesi

L’erba cinese più frequentemente prescritta per la malattia di Raynaud è la peonia (Paeonia lactiflora). Anche il dong quai (Angelica sinensis) può essere consigliato per le estremità fredde.
Consultate un esperto per i dosaggi.

Nutrizione e dieta

Semplici cambiamenti dietetici insieme a supplementazioni alimentari possono moderare in modo significativo il quadro. Per ridurre gli spasmi dei vasi sanguigni nelle dita delle mani e dei piedi è utile consumare maggiori quantità di vitamina E, magnesio e olio di pesce. La frutta, la verdura, i semi e le arachidi contengono vitamina E. Il magnesio è abbondante nei semi, nelle arachidi, nelle verdure con foglie verde scuro, nel pesce e nei fagioli.

Rimedi domestici

Potete imparare a resistere ai brividi che compaiono nelle dita delle mani. In una stanza riscaldata, mettete le mani in una ciotola di acqua calda per circa 5 minuti; poi andate in una stanza fredda o all’esterno e mettete di nuovo le mani in acqua calda, ora per 10 minuti. Ripetete l’esercizio diverse volte al giorno per tutti i giorni che è necessario. Talvolta questo esercizio causa la comparsa di un riflesso condizionato che è l’esatto opposto del normale: l’esposizione al freddo induce la dilatazione dei vasi sanguigni nelle dita delle mani invece della loro costrizione e senza ricorrere più all’acqua calda.

Cercate di evitare le sostanze che vi rendono vulnerabili al freddo: la nicotina, il caffè, la pillola anticoncezionale, la maggior parte dei decongestionanti da banco, i rimedi per il raffreddore, le pillole per dimagrire.

Trattate immediatamente qualsiasi infezione delle dita delle mani e dei piedi. Quando la circolazione è danneggiata, qualsiasi infezione anche poco rilevante può diventare un problema.

Prevenzione della sindrome di Raynaud

Cercate tutti i modi per mantenere caldo l’ambiente di casa e dell’ufficio. Portate sempre con voi un maglione. Usate bicchieri isolati. Tenete le dita delle mani e dei piedi ben asciutte utilizzando polvere di talco. Indossate calze e manopole quando andate a letto. All’esterno indossate più strati di vestiti di stoffe diverse, scarpe di materiale traspirante, un cappello ed eventualmente le cuffie per le orecchie; è meglio utilizzare le manopole invece dei guanti.

Se pensate di rimanere all’aperto per molte ore, utilizzate dei riscaldatori chimici nelle calze e nelle manopole.