Diabete insipido

Diabete insipido: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Il diabete insipido è una condizione in cui la capacità di controllare l’equilibrio di acqua all’interno del vostro corpo, non funziona correttamente. I reni non sono in grado di regolare la quantità di acqua che passa nelle urine. A causa di questo, si diventa più assetati. Ci sono due diversi tipi di diabete insipido: cranico e nefrogenico. Il diabete insipido cranico, può essere solo un problema a breve termine in alcuni casi. Il trattamento comprende bere molti liquidi in modo da non diventare disidratati. Può essere necessario anche un trattamento con farmaci per entrambi i tipi di diabete insipido.

Ottenere il giusto equilibrio della quantità di acqua nel corpo, è molto importante. Questo perché un’ampia parte (circa il 70%) del corpo è in realtà costituito di acqua. Inoltre, i livelli dell’acqua nel nostro corpo, aiutano a controllare i livelli di alcuni sali, in particolare sodio e potassio.

Il corpo normalmente controlla (regola) il bilancio idrico in due modi principali:

  • La sensazione di essere assetati vi incoraggierà a bere più acqua
  • L’azione di un ormone chiamato ormone antidiuretico (ADH), controlla la quantità di acqua eliminata con le urine.

L’ADH, è anche conosciuto come la “vasopressina”. E’ prodotto in una parte del cervello chiamata “ipotalamo”. Viene quindi trasportato in un’altra parte del cervello, la ghiandola pituitaria, da dove viene rilasciato nel flusso sanguigno. Dopo il suo rilascio, l’ADH ha un effetto sui reni. Questo permette ai reni di controllare il rilascio dell’acqua nelle urine ( le urine diventano più concentrate).

Quindi, se il corpo è privo di acqua (disidratato), la vostra sensazione di sete sarà attivata, incoraggiandovi a bere di più. Oltre a questo, più ADH verrà rilasciato nella ghiandola pituitaria, in modo da ridurre la quantità di acqua che verrà eliminata con le urine. Tuttavia, se avete troppa acqua nel corpo, la sensazione di sete verrà annullata. Ciò elimina il desiderio di bere più acqua. Allo stesso tempo, meno ADH sarà rilasciato dalla ghiandola pituitaria, aumentando così la quantità di acqua che viene eliminata con le urine (le urine diventano più diluite).

Il diabete insipido è una condizione in cui la capacità di controllare l’equilibrio dell’acqua all’interno del corpo non funziona correttamente. I reni non sono in grado di regolare la quantità di acqua che passa nelle urine. Questo significa che grandi quantità di urine saranno diluite. Il termine medico per il passaggio di grandi quantità di urina è “poliuria”.

Poiché si elimina più urina e quindi si perdono più fluidi dal corpo, si diventa più assetati. Il termine medico per questo aumento della sete e del desiderio di bere di più è “polidipsia”.

Se si dispone del diabete insipido si può facilmente diventare disidratati. I livelli dei sali di potassio e del sodio nel sangue, possono non essere equilibrati.

Ci sono due diversi tipi di diabete insipido:

  • Diabete insipido cranico.
  • Diabete insipido nefrogenico.

Nota : il diabete insipido non deve essere confuso con il tipo più comune del diabete, il diabete mellito. Le due condizioni non sono correlate. Il diabete mellito può anche farvi sentire molto assetati e aumentare il passaggio di urina. Esso si verifica quando il livello dello zucchero (glucosio) nel sangue diventa superiore al normale. Nel diabete insipido, non vi è alcun problema con il livello di glucosio nel sangue

Diabete insipido cranico

Il diabete insipido cranico, si verifica quando il cervello produce o rilascia una quantità ridotta di ADH. Come accennato in precedenza, l’ADH aiuta i reni a concentrare le urine. Se meno ADH viene rilasciato, si avrà un aumento del volume di urina diluita.

Il diabete insipido cranico può verificarsi se l’ipotalamo o la ghiandola pituitaria è danneggiata. Questo provoca una riduzione della produzione e del rilascio di ADH. Le cause del diabete insipido cranico includono:

  • Ferita alla testa.
  • Tumori maligni o benigni del cervello o della ghiandola pituitaria.
  • Intervento chirurgico per al cervello in tutta la regione della ghiandola pituitaria e dell’ipotalamo.
  • Diabete insipido idiopatico. In questa condizione le cellule dell’ipotalamo sono danneggiate e smettono di produrre ADH. In molti casi, il danno è pensato per essere dovuto da un problema autoimmune.
  • Infezioni tra cui l’encefalite e la meningite.
  • Alcune rare condizioni ereditarie.

Il diabete insipido cranico, può essere solo un singolo problema. Tuttavia, può verificarsi con altri problemi poiché la produzione di altri ormoni che vengono rilasciati dalla ghiandola pituitaria è influenzata. Il diabete insipido cranico, è talvolta chiamato diabete insipido centrale o diabete insipido neurogeno.

Se il diabete insipido cranico è causato da un trauma cranico o da interventi chirurgici al cervello, può essere un problema solo per un breve periodo di tempo, forse poche settimane.

Diabete insipido nefrogenico

Il termine nefrogenico si riferisce ai reni. In questa forma di diabete insipido, l’ADH è ancora rilasciato cervello, ma i reni diventano resistenti agli effetti dell’ADH. Questo significa che l’ADH non è in grado di funzionare correttamente per consentire ai reni di concentrare le urine. Ancora una volta, questo significa che si svilupperà la poliuria e la polidipsia.

Il diabete insipido nefrogenico è molto raro. Le cause sono le seguenti:

  • Alcune malattie renali croniche e l’insufficienza renale cronica.
  • Se il livello di alcuni farmaci che state assumendo diventa troppo alto nel vostro corpo, in particolare un medicinale chiamato litio.
  • Raramente, il diabete insipido nefrogenico, può essere trasmesso attraverso i vostri geni.
  • Il diabete insipido non è una condizione molto comune. Essa colpisce circa 1 persona su 25.000.
  • Il diabete insipido può colpire persone di qualsiasi età, ma è soprattutto un problema che colpisce gli adulti.
  • Il diabete insipido può iniziare durante la gravidanza.

Sintomi del diabete insipido

I principali sintomi del diabete insipido sono:

  • L’espulsione di grandi volumi di urina.
  • Minzione frequente (fino a ogni mezz’ora) durante il giorno.
  • Alzarsi per urinare frequentemente durante la notte.
  • Sentirsi troppo assetati, nonostante il fatto che vi sembra di bere molto.
  • La mancanza di acqua nel corpo (disidratazione). Questo può diventare un problema se non si bevono abbastanza liquidi per compensare la quantità di urina che state eliminando passando. La grave disidratazione è un’emergenza medica ed è necessaria l’assistenza medica immediata.
  • I sintomi della disidratazione possono includere mal di testa, secchezza della bocca, delle labbra e della lingua, pelle secca, vertigini o sensazione di testa vuota, crampi muscolari, debolezza, confusione e, in casi gravi, collasso.
  • Stanchezza e ridotta concentrazione.

La scarsa crescita e la perdita di peso può essere notata nei bambini con il diabete insipido. Essi possono anche apparire irritabili. I bambini più grandi possono avere problemi con la pipì a letto di notte e anche con l’incontinenza di urina durante il giorno. Essi possono anche avere una scarsa crescita e una perdita di appetito e stanchezza.

Il medico può sospettare il diabete insipido dai sintomi tipici e da altri fattori: per esempio, se avete avuto un trauma alla testa di recente, intervento chirurgico al cervello, ecc. Al fine di confermare la diagnosi, vari test sono di solito effettuati. Questi possono includere le seguenti prove:

Gli esami del sangue e delle urine

Per esempio:

  • Per controllare i livelli dei sali di sodio e di potassio nel sangue. Questi possono essere elevati, nel caso del diabete insipido.
  • Per controllare il livello degli zucchero (glucosio) nel sangue e nelle urine, per escludere il diabete mellito.

Un test di privazione dell’acqua

Questo è un test speciale dove non si deve bere acqua o altri fluidi per un certo periodo di tempo (di solito circa 6-8 ore). Il volume di urina che si produrrà sarà misurato per vedere se c’è qualche cambiamento nella quantità delle urine. Se il vostro corpo non ha problemi, la quantità di urina che si produrrà dovrebbe essere minore, se non avete bevuto nulla per lungo tempo. Tuttavia, se si dispone del diabete insipido, ci saranno pochi cambiamenti nella vostra produzione di urina.

Test dell’ormone antidiuretico

Dopo il periodo di privazione dei liquidi, si può quindi ricevere un farmaco che è simile all’ADH. Se si dispone del diabete insipido cranico, una volta che vi è stato dato questo farmaco, la quantità di urina che produrrete dovrebbe essere minore. Il farmaco sta sostituendo il ADH mancante. Se avete il diabete insipido nefrogenico, potrebbe non esserci o, solo, una piccola risposta al farmaco.

Altri test

Altri test possono a volte essere suggeriti per cercare le possibili cause del diabete insipido. Per esempio, una risonanza magnetica del cervello e della ghiandola pituitaria.

Diabete insipido cranico

La causa di fondo del diabete insipido cranico, necessita di una cura. Ad esempio, nel caso in cui viene trovato un tumore che colpisce l’ipotalamo o la ghiandola pituitaria. Il medico sarà in grado di consigliare un trattamento che potrebbe essere necessario.

Altrimenti, possono essere utili i seguente modi:

  • Attento controllo dei fluidi che bevete . Nei casi lievi, il diabete insipido cranico, può essere controllato bevendo abbastanza liquidi per dissetarsi e per mantenere stabili i livelli dei sale nel sangue. Potrebbe non essere necessario alcun altro trattamento. Il controllo regolare dei livelli di sale nel sangue mediante gli esami del sangue, di solito è suggerito.
  • Desmopressina. Si tratta di un farmaco che assomiglia all’ADH. Può avere lo stesso effetto dell’ADH sui reni. La desmopressina è anche conosciuta come DDAVP ®. Viene usata di solito in forma di gocce nasali, spray nasale o può essere preso in compresse per via orale. In genere è necessario prendere la desmopressina da una a tre volte al giorno. La dose corretta per voi sarà decisa dal medico. L’obiettivo è che la medicina sostituisca l’ADH mancante nel vostro corpo e così, vi aiuterà a controllare la quantità di urina che eliminerete.

Talvolta, il diabete insipido cranico può durare solo per un breve periodo (forse un paio di settimane), dopo un trauma cranico o per via della chirurgia al cervello e quindi il trattamento può essere necessario solo nel breve periodo. Tuttavia, altre cause possono significare che avete bisogno di cure per tutta la vita.

Diabete insipido nefrogenico

Come detto sopra, il diabete insipido nefrogenico, può essere causato da un effetto collaterale di alcuni farmaci come, il litio. Se state assumendo un farmaco e sviluppate il diabete insipido, il medico può raccomandarvi il cambio del farmaco. A volte, basta solo apportare modifiche al farmaco, su consiglio del proprio medico.

Il diabete insipido nefrogenico non è causato da una mancanza di ADH e quindi, dando la desmopressina non tratterete la condizione. Se si dispone di un lieve diabete insipido nefrogenico, il medico può suggerirvi di bere molti liquidi per evitare la disidratazione. Può anche suggerirvi alcune modifiche alla vostra dieta, per contribuire a ridurre la quantità di urina che producete. Ad esempio, mangiare meno cibi salati e non trasformati e meno cibi che contengono proteine ​​(come carne, pesce e uova). Si può fare riferimento ad una dietista per una consulenza specialistica sulla vostra dieta. Si consiglia di non apportare modifiche alla vostra dieta senza il consiglio di un esperto.

Se si dispone di un grave diabete insipido nefrogenico, alcuni farmaci possono essere suggeriti. Ad esempio, un farmaco chiamato idroclorotiazide. Questo farmaco può aiutare a ridurre la quantità di urina che i reni producono.

Se si dispone del diabete insipido e si sviluppa la diarrea e/o il vomito, è necessario prestare particolare attenzione per assicurarsi che bere molti liquidi, possa aiutare a prevenire la mancanza di acqua nel corpo (disidratazione). Se avete vomito e/o diarrea grave, dovreste vedere un medico. È inoltre necessario fare attenzione nella stagione calda, poiché si suda di più e quindi potreste disidratarvi più facilmente.

E’ anche importante non diventare sovraccarichi di acqua. Questo può accadere se bevete più liquidi rispetto a quanta urina eliminate o se state prendendo troppa desmopressina. Il sovraccarico di acqua può portare a problemi con i livelli dei sali nel sangue, in particolare di quelli del sodio. Può rendere i livelli di sodio troppo bassi. I sintomi possono includere, mal di testa, aumento di peso e vertigini. Bassi livelli di sodio possono provocare sonnolenza e confusione, in casi gravi possono portare a sequestro e alla perdita di coscienza. Dovreste vedere il vostro medico se siete preoccupati per qualsiasi sintomo. Per evitare questo, non prendete mai desmopressina in dosi maggiori rispetto al necessario e, se sta assumendo la desmopressina, seguite il consiglio del vostro medico sulle quantità dei liquidi che dovete bere. Inoltre, il medico di solito raccomanda regolari esami del sangue per controllare i livelli dei sali di sodio, se disponete del diabete insipido.

Bibliografia

  • Khardori R et al; Diabetes Insipidus, Medscape, Oct 2012
  • Ananthakrishnan S; Diabetes insipidus in pregnancy: etiology, evaluation, and management. Endocr Pract. 2009 May-Jun;15(4):377-82. doi: 10.4158/EP09090.RA.
  • Di Iorgi N, Napoli F, Allegri AE, et al; Diabetes insipidus–diagnosis and management. Horm Res Paediatr. 2012;77(2):69-84. doi: 10.1159/000336333. Epub 2012 Mar 16.