Eczema discoide

Eczema discoide: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

L’eczema (dermatite) è un termine utilizzato per descrivere le condizioni in cui vi è l’infiammazione della pelle. Ci sono diversi tipi di eczema. L’eczema discoide è un tipo di eczema che causa chiazze rosse rotonda o ovali sulla pelle. La causa è incerta, ma le persone colpite tendono ad avere la pelle secca. Il trattamento prevede l’uso regolare di creme emollienti per idratare la pelle, creme steroidee per ridurre l’infiammazione e il trattamento di qualsiasi infezione della pelle.

L’eczema è chiamata anche dermatite. La dermatite è un termine generale che significa “infiammazione della pelle”. Ci sono diversi tipi di eczema. L’eczema discoide è uno di questi. L’eczema discoide provoca macchie rosse rotonde o ovali sulla pelle del corpo. L’eczema discoide è chiamato anche “dermatite nummulare”. Nummulare, significa letteralmente a forma di moneta, un altro modo per descrivere la forma delle chiazze di questo eczema. L’eczema discoide può iniziare come un piccolo gruppo di piccole vescicole o macchie rosse, ma si sviluppa poi in una fasca rosa-rossa, secca e squamosa sulla pelle. Le macchie della pelle sono di solito molto prurigginose. Il prurito è peggiore di notte e può influenzare il vostro sonno. Alcune persone si lamentano anche delle bruciare o punture. Le zone della pelle colpita dall’eczema discoide, sembrano normali, tranne che, in generale, le persone con l’eczema discoide hanno la pelle secca.

L’eczema discoide inizia spesso dalle gambe. Alcune persone possono avere solo una o due chiazze di eczema discoide, ma altre possono svilupparne molte. In alcune persone, le aree interessate saranno solo sulle gambe, ma l’eczema discoide può verificarsi ovunque sul corpo. Tuttavia, è rara sul viso e sul cuoio capelluto. Esso tende a peggiorare nei mesi invernali in climi freddi e secchi. Il Sole tende a migliorare i sintomi in molte persone. A volte le macchie della pelle possono scomparire lasciando solo un anello di eczema. Se questo accade, l’eczema discoide è a volte scambiato per un caso di tigna. E’ abbastanza comune le aree colpite dall’eczema discoide siano infettate con i batteri. I segni dell’infezione includono l’aumento dell’arrossamento o la formazione di vesciche sulla pelle.

La causa esatta dell’eczema discoide è incerta. Tuttavia, la maggior parte delle persone con l’eczema discoide ha la pelle secca. Una teoria è che la pelle secca sconvolge lo strato grasso all’interno dell’epidermide (lo strato esterno della pelle), che di solito aiuta a proteggere la pelle. Poiché questa protezione viene persa, gli allergeni (speciali proteine ​​che possono causare allergie) possono penetrare attraverso la pelle e portare ad una reazione allergica o irritante per la pelle. Questo provoca le chiazze dell’eczema. In realtà, alcuni medici considerano l’eczema discoide come una forma di dermatite atopica nell’età adulta. A volte, alcuni farmaci possono innescare l’eczema discoide in alcune persone. Ad esempio, i medicinali usati per trattare l’infezione da virus dell’epatite C (chiamato interferone e ribavirina). Le punture degli insetti o le lesioni sulla pelle possono anche innescare un focolaio di eczema discoide, in alcune persone. Poiché lo strato protettivo di grasso all’interno della pelle è perso, si pensa che alcune persone con l’eczema discoide, possano avere un aumentato del rischio di sviluppare la dermatite da contatto. La dermatite da contatto è l’eczema causato dalla vostra pelle che reagisce ad una sostanza che è venuto in contatto con la vostra cute. Tali sostanze possono includere nichel, cosmetici, conservanti nelle creme e unguenti, additivi per pelle, ecc.

L’eczema discoide è abbastanza comune e probabilmente colpisce circa 2 persone ogni 1.000. Sembra essere più comune negli uomini che nelle donne. L’eczema discoide può colpire persone di qualsiasi età, ma più comunemente colpisce persone di età compresa tra i 50 e i 60 anni.

Questa condizione è diagnosticata dal tipico rash cutaneo. Se il medico è incerto circa la diagnosi, allora potrebbe essere necessario che escluda le infezioni funginee della pelle. Per esempio, può analizzare in laboratorio le cellule della pelle raccolte dal raschiamento, per cercare i segni delle infezioni funginee. Se il medico è preoccupato che ci possa essere un’infezione batterica, potrà prendere un tampone di campione cutaneo. Ancora una volta, questo può essere inviato al laboratorio per cercare i segni dell’infezione. Se il medico ritiene che possiate avere la dermatite da contatto, può suggerirvi dei test cutanei. Piccole quantità di 25 o più sostanze, vengono applicate come piccole macchie sulla pelle, di solito sulla parte superiore della schiena. Esse sono posizionate sulla pelle con un nastro anallergico. Alcuni giorni dopo, questi nastri vengono rimossi e la pelle viene esaminata per vedere se c’è una reazione qualsiasi ad una delle sostanze testate.

Il trattamento è volto a reidratare la pelle, trattare l’infiammazione della pelle e anche trattaento di qualsiasi infezione che può essere presente. Il trattamento per aiutare a ridurre il prurito può anche essere suggerito.

Trattamento di reidratazione della pelle

Ciò viene fatto utilizzando le creme emollienti. Le creme emollienti sono spesso chiamate creme idratanti. Si tratta di lozioni, creme, unguenti che contengono un olio che mantiene la pelle morbida e umida. Le creme emollienti devono essere utilizzate come sostituti del sapone quando vi lavate, siccome il sapone normale tende a seccare la pelle. L’uso regolare delle creme emollienti è la parte più importante del trattamento giorno per giorno, per le persone con l’eczema discoide. Le creme emollienti evitano che la pelle diventi secca e aiutano a proteggere la pelle dagli agenti irritanti. Essi dovrebbero essere utilizzati su tutta la vostra pelle e non solo sulle zone colpite dall’eczema discoide. E’ particolarmente importante continuare a idratare la pelle anche dopo che l’eczema discoide è guarito. Ci sono molti tipi e marche di creme emollienti, che vanno dalle lozioni che alle pomate. La differenza tra le lozioni, le creme e gli unguenti è la proporzione dei lipidi (olio)presente. Basso contenuto di lipidi è presente nelle lozioni, intermedi livelli di lipidi sono contenuti nelle creme e molti lipidi sono presenti negli unguenti. Più alto è il contenuto di lipidi, più la pelle apparirà lucida. Come regola generale, maggiore è il contenuto lipidico, meglio sarà il prodotto da applicare sulla pelle.

Gli steroidi topici per ridurre l’infiammazione

Uno steroide topico è una crema steroidea o unguento che viene applicato sulla pelle. Nell’eczema discoide, gli steroidi topici vengono applicati con cerotti cutanei per ridurre l’infiammazione. Gli unguenti tendono ad essere migliori delle creme perché tendono a trattenere meglio l’acqua nella pelle e perchè formano una barriera protettiva migliore, per la vostra pelle. Non usate la crema steroidea o l’unguento sulla pelle normale. Inoltre, gli steroidi dovrebbero essere utilizzati solo quando l’eczema discoide è divampato.Avolte, gli impacchi umidi vengono utilizzati assieme ad uno steroide topico per il trattamento dell’eczema discoide. La pelle è fatta bagnare prima con acqua tiepida, in modo che sia ben idratata. Poi, un unguento steroideo viene applicato nelle aree colpite della pelle. I bendaggi vengono utilizzati per sigillare in unguento steroideo per circa un’ora. Tuttavia, non provate tali trattamenti senza il parere del vostro medico. Nei casi più gravi, le compresse steroidee assunte per via orale o somministrate per iniezione, possono essere necessarie per il trattamento dell’eczema discoide. Nota : quando si utilizza sia un emolliente che un farmaco steroideo topico, si dovrebbe applicare per primo l’emolliente. Attendere 10-15 minuti dopo l’applicazione dell’emolliente prima di applicare uno steroideo topico. Cioè, l’emolliente deve essere assorbito prima di applicare uno steroideo topico.

Trattamento dell’infezione

Potrebbero essere necessari gli antibiotici se vi è un’infezione batterica sulle zone colpite dall’eczema discoide. Il trattamento può comportare l’uso di una crema o delle compresse, a seconda della gravità dell’infezione.

Il trattamento per ridurre il prurito

Le compresse di antistaminici, possono aiutare a ridurre il prurito e possono essere particolarmente utili nelle ore notturne quando si cerca di dormire. Tuttavia, alcuni antistaminici possono provocare sonnolenza (anche durante il giorno). Quindi, non dovete guidare o utilizzare macchinari particolari, quando prendete questi farmaci.

Altri trattamenti

I preparati di catrame possono essere utili, in particolare nelle zone della pelle che sono inspessite e squamose da lungo tempo. Il tacrolimus e il pimecrolimus sono altre creme che possono essere usate per aiutare a ridurre l’infiammazione in alcune persone con l’eczema discoide. Esse possono essere considerate da usare per alcune persone, se il trattamento steroideo non funziona. Poiché l’eczema discoide tende a migliorare con la luce del sole, la fototerapia (ultravioletti (UV) trattamento dela luce) a volte può essere utile come trattamento. La radiazione UV, aiuta a ridurre l’infiammazione della pelle. Tuttavia, occorre prestare attenzione, siccome l’esposizione alle radiazioni UV, può danneggiare la pelle, tra cui aumentare il rischio dei tumori della pelle. Quindi, i rischi di questo tipo di trattamento devono essere valutati rispetto ai benefici. Questo tipo di trattamento è di solito utilizzato se l’eczema discoide è grave o se altri trattamenti non hanno funzionato. I farmaci che sopprimono il vostro sistema immunitario possono occasionalmente essere necessari per trattare l’eczema discoide. Essi comprendono i medicinali come la ciclosporina. Anche in questo caso, di solito sono utilizzati solo in casi gravi di eczema discoide, quando sono molto difficili da trattare e quando non hanno risposto ad altri trattamenti.

Come detto sopra, l’infezione batterica di un’area colpita dall’eczema discoide, può verificarsi e, deve essere trattata con gli antibiotici. Inoltre, occorre prestare attenzione per evitare di graffiare le macchie pruriginose, se possibile, perché se si grattano, si rischia la formazione di cicatrici. Dopo che una zona della pelle colpita guarisce, molte persone avranno segni residui. Tuttavia, alcune persone avranno zone con una colorazione marrone permanente della pelle. In altri, l’area interessata della pelle può diventare più chiara rispetto alla pelle circostante.

Una volta che l’eczema discoide è stato trattato con successo, un ritorno della condizione, può verificarsi nuovamente in futuro. Pertanto, si dovrebbe mantenere la pelle ben idratata con gli emollienti per cercare di ridurre la possibilità di future riacutizzazioni. Dove possibile, si dovrebbe anche cercare di evitare tutto ciò che può aver innescato l’eczema, come bagni caldi o gli indumenti irritanti. Se altri episodi si verificano, spesso colpiscono le stesse zone della pelle.

Bibliografia

  • Miller JL, Nummular Dermatitis, Medscape, May 2011
  • Discoid eczema, DermNet NZ, updated July 2011
  • Khurana S, Jain VK, Aggarwal K, et al; Patch testing in discoid eczema. J Dermatol. 2002 Dec;29(12):763-7.
  • Moore MM, Elpern DJ, Carter DJ; Severe, generalized nummular eczema secondary to interferon alfa-2b plus ribavirin combination therapy in a patient with chronic hepatitis C virus infection. Arch Dermatol. 2004 Feb;140(2):215-7.