Problemi della lacrimazione

Problemi della lacrimazione: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

La lacrimazione è un problema comune, soprattutto nelle persone anziane. Un dotto lacrimale ostruito è la causa più comune, ma ci sono una serie di altre cause. Potrebbe non essere necessario il trattamento se i sintomi sono lievi. Un’operazione di solito può curare l’ostruzione di un dotto lacrimale ostruito. Altri trattamenti dipendono dalla causa.

La lacrimazione, può verificarsi a qualsiasi età, ma è più comuni nei bambini piccoli e nelle persone di età superiore ai 60 anni. Essa può verificarsi in uno o entrambi gli occhi.

Produrre troppe lacrime

  • Le emozioni possono farvi piangere.
  • Tutto ciò che irrita l’occhio può causare una forte produzione di lacrime. La lacrimazione è un riflesso protettivo per tenere lontano dall’occhio gli agenti irritanti. Per esempio:
    • Sostanze chimiche irritanti, come le cipolle, fumi, ecc
    • Infezione della parte anteriore dell’occhio (congiuntivite infettiva).
    • Un’allergia che causa un’infiammazione nella parte anteriore dell’occhio (congiuntivite allergica).
    • Una piccola lesione nella zona anteriore dell’occhio o sporcizia che rimane incastrata nell’occhio.
    • Ciglia che crescono verso l’interno, possono irritare la parte anteriore dell’occhio (ecroption). 
  • Anomalie del film lacrimale. Il film lacrimale non può diffondersi uniformemente in tutta la parte anteriore dell’occhio. Le zone di secchezza possono svilupparsi, diventando dolenti e rendendo i vostri occhi pieni d’acqua.
  • Malattia dell’occhio della tiroide è una causa rara.

Drenaggio difettoso delle lacrime

  • Le lacrime possono bloccarsi in qualsiasi punto del canale di drenaggio.
    • La causa più comune dell’irrigazione oculare negli adulti è un blocco nel condotto lacrimale appena sotto il sacco lacrimale. Si pensa che ciò sia dovuto ad un progressivo restringimento della estremità superiori del condotto lacrimale, forse causato dalla persistente e lieve infiammazione. Se si dispone di un dotto lacrimale ostruito, non solo avrete la lacrimazione, ma le lacrime stagneranno all’interno del sacco lacrimale il quale può essere infettato. Se il sacco lacrimale viene infettato, si avrà anche uno scarico appiccicoso sull’occhio. Si può anche sviluppare un doloroso gonfiore sul lato del naso, accanto all’occhio.
    • A volte il condotto lacrimale non è bloccato completamente, ma è troppo stretto per drenare tutte le lacrime.
    • Meno comunemente, ci può essere un blocco all’interno del canalicoli o all’ingresso dei canalicoli nell’angolo interno dell’occhio. Ciò può essere dovuto alle infiammazioni o alle cicatrici.
    • Raramente, un polipo nel naso può bloccare le lacrime nel dotto lacrimale.
  • Alcuni bambini nascono con un dotto lacrimale che non è completamente aperto. Questo è comune e di solito si risolve entro un paio di settimane senza alcun trattamento, siccome il dotto lacrimale si apre completamente.
  • Ectropion. Questa condizione si verifica quando la palpebra inferiore gira verso l’esterno dell’occhio.

A volte la causa è facilmente identificabile. Per esempio: infezioni, ectropion, congiuntivite. Se non vi è alcuna causa evidente rivelabile da un semplice esame, ulteriori prove possono essere effettuate. Queste possono dipendere da quanto alterata è la lacrimazione e quanto vi dà fastidio.

Se un problema di drenaggio è sospettato, un oculista può esaminare i canali di drenaggio lacrimale, sotto anestesia locale. Il medico può spingere una sonda sottile nel canalicoli, verso il sacco lacrimale, per vedere se sono bloccati. Se la sonda sale fino alla sacca lacrimale poi del fluido può essere iniettato nel dotto lacrimale per vedere se esce nel naso. L’iniezione, a volte può eliminare un blocco, ma può dare solo un sollievo temporaneo. Se c’è un blocco, un colorante può essere iniettato nel condotto lacrimale. Una radiografia viene poi effettuata. Il colorante nel condotto sui raggi X, illustrerà le aree interessate. Saranno evidenti le aree dove c’è qualche ostruzione o restringimento del dotto lacrimale.

Trattare la lacrimazione degli occhi

Molto spesso la causa può essere trattata. Per esempio:

  • Le ciglia irritanti nella parte anteriore dell’occhio (entropion) possono essere rimosse.
  • La congiuntivite può solitamente essere trattata con le gocce.
  • La sporcizia intorno agli occhi, può essere rimossa.

Trattare problemi di drenaggio lacrimale

  • Ectropion può facilmente essere trattato con un piccolo intervento alla palpebra inferiore.
  • I bambini con gli occhi acquosi, di solito migliorano il problema senza alcun trattamento.
  • Blocco dei canali del drenaggio lacrimale negli adulti.
    • Potrebbe non essere necessario il trattamento se l’irrigazione non è molto disturbata.
    • L’ostruzione di un condotto lacrimale può essere trattata con una operazione. L’operazione usuale viene chiamata dacrocistorinostomia (DCR), nella quale un nuovo canale è realizzato dal sacco lacrimale all’interno del naso. Le lacrime quindi bypassano qualsiasi blocco nel condotto lacrimale. Un’altra operazione meno usata è quella di far scoppiare un piccolo palloncino all’interno del condotto lacrimale per renderlo più ampio o inserire un dispositivo mantiene aperte le pareti del condotto (uno stent).
    • Una riduzione dei canalicoli, i quali non sono completamente bloccati possono essere ampliati inserendo una sonda. Tuttavia, se sono completamente bloccati, l’operazione è un’opzione per drenare le lacrime nel naso.

Bibliografia

  • Nasolacrimal duct obstruction, College of Optometrists (January 2009)
  • Beigi B; Epiphora, 2011
  • Camara JG et al; Obstruction Nasolacrimal Duct, Medscape, Jan 2010
  • Gilliland GD, Dacryocystitis, Medscape, Aug 2009