Neuropatia periferica

Neuropatia periferica: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

La neuropatia periferica è un termine che descrive i danni a uno o più dei vostri nervi periferici. Tale interessa i messaggi che viaggiano tra il sistema nervoso centrale e il sistema periferico. Ci sono diverse condizioni che possono portare alla neuropatia periferica. Il diabete è la causa più comune della neuropatia periferica cronica. I sintomi della neuropatia periferica dipendono da quale tipo di nervi periferici sono danneggiati (sensoriali, motori o nervi autonomi). La neuropatia può colpire uno o una combinazione di tutti e tre i tipi di nervi. Gli obiettivi del trattamento della neuropatia periferica sono curare qualsiasi causa sottostante, controllare i sintomi e aiutarvi a raggiungere la massima autonomia.

Il vostro sistema nervoso è diviso in sistema nervoso centrale e insistema nervoso periferico.

  • Il sistema nervoso centrale comprende il cervello e il midollo spinale.
  • Il sistema nervoso periferico è la rete di nervi, chiamati nervi periferici, che trasmettono le informazioni dal cervello e dal midollo spinale a tutte le altre parti del corpo, comprese le braccia, le gambe e gli organi. I nervi periferici fungono anche da messaggeri per trasmettere le informazioni al vostro midollo spinale e al cervello. Se i nervi periferici sono danneggiati in qualche modo, l’informazione non arriva affatto al sistema nervoso centrale.

I nervi periferici possono essere suddivisi in nervi sensoriali , nervi motori e nervi autonomici.

  • Impulsi elettrici trasmessi lungo i nervi sensoriali consentono di avere le sensazioni del tocco e sentire le sensazioni come caldo, freddo e dolore.
  • I nervi motori si collegano ai muscoli. Gli impulsi elettrici che passano lungo i nervi stimolano i muscoli a muoversi.
  • I nervi autonomici sono i nervi che portano le informazioni per i vostri organi e le ghiandole. Essi aiutano a controllare alcune delle vostre funzioni corporee che non sono diretti controllate da voi stessi. Ad esempio, il battito regolare del cuore, la respirazione, i movimenti intestinali, sudorazione, salivazione, la pressione sanguigna, ecc

La neuropatia periferica è un termine che descrive i danni ad uno o più dei vostri nervi periferici. Il danno significa che i messaggi che viaggiano tra il sistema nervoso centrale e periferico, vengono interrotti.

La neuropatia periferica può essere divisa in:

  • Neuropatia periferica acuta, questa è una neuropatia improvvisa o di rapida insorgenza.
  • Neuropatia periferica cronica, questa si sviluppa più gradualmente e diventa persistente. La neuropatia periferica è più cronica. Si sviluppa lentamente nell’arco di diversi mesi.

Questa condizione può anche essere classificata in base a quanti nervi sono interessati:

  • Per un solo nervo danneggiato, il termine usato è mononeuropatia.
  • Più nervi sono danneggiati, il termine usato è polineuropatia.

Molte condizioni diverse possono portare alla neuropatia periferica. Queste includono:

  • Diabete, questa è la causa più comune della neuropatia periferica cronica in Europa. L’alto livello di zucchero nel sangue (glucosio) nelle persone con diabete scarsamente controllato può danneggiare i nervi.
  • Carenze alimentari:  carenze di B12 o della folato vitamina, possono causare danni al sistema nervoso e la neuropatia periferica.
  • Medicinali: alcuni medicinali, come alcuni farmaci chemioterapici e i farmaci usati per trattare l’HIV, possono causare danni ai nervi periferici.
  • Veleni (tossine): alcune tossine, per esempio, gli insetticidi o i solventi (un problema per le persone che sniffano colla), possono causare danni ai nervi periferici.
  • Tumori: se si dispone di alcuni tipi di cancro, si può sviluppare la neuropatia periferica.
  • L’alcol in eccesso: la neuropatia alcolica è il nome dato alla neuropatia periferica che colpisce alcuni alcolisti. Gli alti livelli di alcol nel corpo causano danni ai nervi.
  • Malattia renale cronica: se i reni non funzionano bene, questo può portare ad uno squilibrio dei sali e delle sostanze chimiche nel sangue e può causare la neuropatia periferica.
  • Infortuni: questi possono creare pressione direttamente sui nervi. Le lesioni possono includere le ossa rotte e lesioni di compressione del nervo (ad esempio, pressione esercitata sui nervi da gessi, stecche, bretelle).
  • Infezioni: il danno può essere causato ai nervi periferici da alcune infezioni tra cui herpes zoster , infezione da HIV e la malattia di Lyme (un’infezione causata dopo che si è morsi da una zecca infetta con un germe specifico). La sindrome di Guillain-Barré è il nome dato a un tipo specifico di neuropatia periferica che di solito è innescato da una infezione.
  • Malattie del tessuto connettivo: condizioni tra cui l’artrite reumatoide, la sindrome di Sjögren e il lupus eritematoso sistemico possono portare alla neuropatia periferica in alcune persone.
  • Alcune condizioni infiammatorie: condizioni tra cui la sarcoidosi e la malattia celiaca possono causare la neuropatia periferica.
  • Malattie ereditarie: alcune malattie che si possono ereditare dai vostri genitori possono causare la neuropatia periferica. Le due più comuni sindromi sono la sindrome di Charcot-Marie-Tooth e l’atassia di Friedreich.
  • Idiopatica: in poche persone, nessuna causa specifica è individuata per la loro neuropatia periferica. Questo caso è noto come neuropatia periferica idiopatica.

Circa 2 persone su 100 nella popolazione generale hanno una qualche forma di neuropatia periferica. Tuttavia, diventa più comune nelle persone che hanno i fattori di rischio (persone che hanno una condizione o un problema che è noto per causare la neuropatia periferica). 12 persone su 100 hanno un fattore di rischio per sviluppare la neuropatia periferica e 17 persone su 100 hanno due fattori di rischio per sviluppare la malattia. Prendendo il diabete come fattore di rischio, circa la metà delle persone che ha avuto il diabete per 25 anni, ha la neuropatia periferica.

I sintomi della neuropatia periferica dipendono da quale tipo di nervi periferici sono danneggiati. La neuropatia può colpire qualsiasi nervo o una combinazione di tutti e tre i tipi di nervi. I tipi di sintomi dipenderanno anche se vi è un solo nervo interessato (ad esempio, un infortunio che comprime un solo nervo) o se vi è una condizione che può influenzare l’intero corpo (ad esempio, il diabete).

Se i nervi sensoriali sono danneggiati, si parlerà di neuropatia sensoriale. Essa può causare sintomi in varie parti del corpo, tra cui:

  • Formicolio e intorpidimento.
  • Perdita della capacità di sentire il dolore.
  • Perdita della capacità di rilevare variazioni di temperatura.
  • Perdita di coordinamento, questo avviene perché si perde il senso della posizione comune (la capacità di determinare la posizione delle articolazioni).
  • Bruciore o dolori lancinanti, questi sintomi possono peggiorare di notte.

I vostri piedi e le mani sono spesso colpite per prime, con la neuropatia sensoriale. Questo significa che muovere i piedi o raccogliere gli oggetti può diventare difficile. Se non trattati, i sintomi gradualmente inizieranno a coinvolgere l’intero corpo, per via del peggioramento della neuropatia.

Se i nervi motori sono danneggiati, si parlerà di neuropatia motoria. La stimolazione dei muscoli da parte dei nervi è colpita. Può causare sintomi in varie parti del corpo, tra cui:

  • La debolezza muscolare, la quale può portare a problemi come la caduta e la difficoltà di eseguire piccoli movimenti come abbottonarsi la camicia. A volte si può sviluppare la debolezza dei muscoli intorno al torace e alla gola, provocando difficoltà respiratorie e problemi della deglutizione.
  • Atrofia muscolare (perdita di tessuto muscolare per mancanza di attività).
  • Spasmi muscolari e crampi.
  • Paralisi muscolare (il muscolo non è in grado di muoversi e non si ha alcun controllo su di esso, non si riesce a spostare una parte del corpo).

Se i nervi autonomici sono interessati, si parlerà della neuropatia autonomica. Può causare sintomi quali:

  • Capogiri e svenimenti (a causa della mancanza di controllo della pressione arteriosa, con conseguente ipotensione).
  • Problemi con la sudorazione, quindi si avrà una ridotta capacità di sudare.
  • Incapacità di tollerare il calore.
  • Perdita di controllo sulla vostra funzione vescicale con conseguente incontinenza di urina.
  • Gonfiore, costipazione o diarrea.
  • Incapacità di avere l’erezione (impotenza).

La neuropatia periferica può essere diagnosticata perché si notano alcuni dei sintomi descritti sopra. A volte può essere scoperta se il medico vi esamina per un altro motivo, ad esempio, se si dispone di un taglio sul piede. (Se si dispone di neuropatia periferica che colpisce la sensazione nei piedi, potreste ferire i vostri piedi più facilmente. Si può camminare su di un oggetto, ma non essere in grado di sentirlo, comportando a una lesione.) Altre volte la neuropatia periferica è diagnosticata tramite esami di routine per il diabete. (In caso di diabete, dovreste sottoporvi a regolari check-up. Questi dovrebbero includere anche una valutazione per cercare eventuali segni della neuropatia periferica.)

Se il medico sospetta che abbiate la neuropatia periferica, vi porrò alcune domande. Queste includeranno domande sui:

  • Sintomi
  • La vostra salute generale
  • Qualsiasi storia di neuropatia in famiglia
  • Eventuali farmaci che state assumendo
  • Eventuali veleni (tossine) a cui potreste essere stati esposti
  • Quanto alcol bevete

Dopo aver accertato questi punti, di solito il medico eseguirà un esame fisico del sistema nervoso per cercare i segni della neuropatia periferica, per esempio la debolezza muscolare, l’intorpidimento, ecc

Il medico potrà suggerirvi alcuni esami del sangue, per cercare le possibili cause della neuropatia periferica. Ad esempio, una prova che misura lo zucchero nel sangue (glucosio), i test per verificare i livelli di vitamina B12 e dei folati nel sangue, un test della vostra funzione renale, ecc

Il medico inoltre, potrà suggerirvi di fare riferimento ad uno specialista del sistema nervoso (neurologo) per un’ulteriore valutazione. Il neurologo può suggerire altre prove. Queste dipenderanno dalla presunta causa del problema, come suggerisce la vostra storia medica e i vostri sintomi. Essi possono includere vari esami del sangue, radiografie, scansioni o altri test. Alcuni test comuni che verranno effettuati includono:

Test di conduzione nervosa
Il test di conduzione nervosa studierà la velocità con cui i segnali elettrici passano attraverso i nervi. Gli speciali elettrodi sono posizionati sulla pelle sopra il nervo durante il test. Questi elettrodi emettono piccolissimi impulsi elettrici i quali stimolano il nervo. Altri elettrodi registrano l’attività elettrica del nervo. La distanza in cui gli impulsi viaggiano per raggiungere gli altri elettrodi e il tempo che questo richiede, consente di calcolare la velocità dell’impulso nervoso. Nella neuropatia periferica, questa velocità è ridotta.

Elettromiografia
Questo test analizza l’attività elettrica dei muscoli. Un ago molto sottile con un elettrodo inserito, viene fatto entrare attraverso la pelle, in un muscolo. Questo ago è collegato ad una macchina di registrazione chiamata “oscilloscopio”. Vi verrà chiesto di contrarre il muscolo, per esempio piegare il braccio o la gamba. Il modo in cui il muscolo reagisce quando viene stimolato dai nervi, può essere monitorato con l’oscilloscopio e registrato. Nella neuropatia periferica, l’attività elettrica sarà anormale.

Una biopsia del nervo
Questa procedura comporta la rimozione di una piccola parte di un nervo in modo che possa essere esaminato sotto un microscopio. Un nervo intorno alla caviglia o al polso è di solito prelevato con la biopsia. Un anestetico locale viene utilizzato. Un piccolo taglio nella pelle e una piccola porzione del nervo vengono rimossi.

Una biopsia della pelle
Questa è una nuova tecnica che è stata sviluppata per esaminare i nervi periferici. Può essere usata per individuare la neuropatia periferica precocemente e anche per monitorare la progressione della neuropatia e la risposta al trattamento. Essa può essere eseguita ovunque sul corpo. Un anestetico locale viene utilizzato per prelevare una parte di pelle (circa 3 mm di diametro). Il campione cutaneo viene poi esaminato al microscopio. Verrà anche misurata la densità delle fibre nervose nella zona di pelle raccolta. Nella neuropatia periferica, la densità dei nervi periferici è ridotta.

Gli obiettivi del trattamento della neuropatia periferica sono:

  • Trattare qualsiasi condizione di base o qualsiasi malattia che causi la neuropatia periferica.
  • Controllare tutti i sintomi che si possono avere.
  • Aiutare a raggiungere la massima autonomia.

Il trattamento di qualsiasi causa di fondo

Qualsiasi condizione di fondo che causi la neuropatia periferica, come il diabete o la carenza di vitamina B12, dovrebbe essere trattata. Se avete il diabete, è molto importante cercare di ottenere il controllo del livello di zucchero nel sangue (glucosio), al fine di evitare ulteriori danni ai nervi. Se si dispone di un infortunio che causa la neuropatia periferica, questo può richiedere sedute di fisioterapia, chirurgia o altri trattamenti, in modo che la pressione sul nervo causata dall’infortunio venga alleviata. Se si dispone della neuropatia alcolica, ridurre e fermare il consumo di alcol, aiuta a prevenire ulteriori danni ai nervi.

Controllo dei sintomi

Il dolore può essere un problema per alcune persone con la neuropatia periferica e può essere difficile da trattare. Vari farmaci sono disponibili. Questi includono farmaci che vengono comunemente utilizzati per il trattamento dell’epilessia (farmaci anticonvulsivanti) , come il gabapentin e la carbamazepina. Un gruppo di farmaci antidepressivi chiamati antidepressivi triciclici, può anche essere utile. L’amitriptilina è comunemente usata. Oltre ad avere effetti antidepressivi, questi farmaci sono stati individuati per essere utili nel controllo del dolore.

I sintomi causati dai problemi ai nervi autonomi, possono essere più difficili da trattare. Le calze elastiche o talvolta un medicinale chiamato fludrocortisone (o altri farmaci simili), possono essere utili, se si hanno problemi con la bassa pressione sanguigna. I diversi farmaci possono aiutare a trattare la digestione. Mangiare piccoli pasti frequentemente, dormire con la testa del letto sollevata o altre misure possono anche essere d’aiuto.

Se avete problemi con il funzionamento della vescica, premere sopra la vescica con le mani, può essere necessario. L’autocateterismo intermittente è un altro metodo per aiutare la funzione della vescica. Ciò significa che vi verrà inserito un sottile tubo di plastica (un catetere) nella vescica, per consentire l’urina di defluire. Ci sono anche vari farmaci che possono essere necessari per facilitare la funzione della vescica.

Farmaci sono disponibili anche per il trattamento dell’incapacità di avere l’erezione (impotenza).

Il trattamento per aiutarvi a raggiungere la massima autonomia

Se si dispone di una grave neuropatia periferica, potrebbero essere necessari alcuni metodi terapeutici per aiutarvi nelle vostre attività giornaliere. Ad esempio, se si dispone di debolezza nelle gambe, potrebbe essere necessario l’uso di un bastone da passeggio, stampelle ecc. A volte sarà necessaria una sedia a rotelle. Se disponete di debolezza alle braccia, un tutore al polso può essere utile. Un fisioterapista può essere la persona migliore per aiutarvi, se avete tali problemi. Il fisioterapista può anche essere in grado di consigliarvi sugli esercizi per aiutare a migliorare la vostra forza muscolare. Un terapista occupazionale può essere in grado di consigliarvi sugli utensili speciali e sugli adattamenti per la casa che possono aiutarvi con le debolezze muscolari.

Altri aiuti

Se sapete di avere una neuropatia periferica che colpisce le vostre sensazioni, sarete più esposti ad avere infortuni. Questo perché il dolore di solito ci aiuta a proteggerci contro certe lesioni. Se si dispone dell’intorpidimento o della perdita della capacità di rilevare caldo o freddo, non si può sperimentare il dolore quando ad esempio, mettete il vostro piede o la vostra mano su un oggetto tagliente o quando si prende in mano qualcosa di troppo caldo. Pertanto, si dovrebbe sempre fare in modo di indossare scarpe, stivali o guanti. Non camminate a piedi nudi. Esaminate regolarmente i piedi alla ricerca di lesioni. Le lesioni non trattate possono essere causare infezioni. La visita regolare di un podologo può anche essere utile.

La mancanza di controllo muscolare nella neuropatia motoria può anche rendervi più inclini a cadere e ad avere altre lesioni. Rimuovete oggetti od ostacoli come i tappeti in casa, per ridurre le possibilità di inciampare.

La prognosi per la neuropatia periferica dipende dalla causa sottostante. In generale, se un problema può essere identificato precocemente e trattato con successo, la prognosi è molto buona. Ad esempio nel caso della carenza di vitamina B12. Tuttavia, nella neuropatia grave, anche se la causa sottostante viene trovata e trattata, il danno del nervo può essere permanente.

Tutti possono ridurre il loro rischio di contrarre la neuropatia periferica, ad esempio riducendo il consumo di alcool. Una dieta sana ed equilibrata è importante anche per prevenire le carenze alimentari.

Il diabete di tipo 2 è la causa più comune della neuropatia periferica cronica. Il diabete è più comune nelle persone che sono in sovrappeso o obese. Pertanto il controllo del peso può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare il diabete. Se esso si sviluppa o se avete un altro problema di salute che può causare la neuropatia periferica, un buon controllo della malattia può aiutare a prevenire lo sviluppo della neuropatia.

Bibliografia

  • Hughes RA; Peripheral neuropathy. BMJ. 2002 Feb 23;324(7335):466-9.
  • Wong MC, Chung JW, Wong TK; Effects of treatments for symptoms of painful diabetic neuropathy: systematic review. BMJ. 2007 Jul 14;335(7610):87. Epub 2007 Jun 11.
  • Lauria G, Lombardi R; Skin biopsy: a new tool for diagnosing peripheral neuropathy. BMJ. 2007 Jun 2;334(7604):1159-62.
  • White CM, Pritchard J, Turner-Stokes L; Exercise for people with peripheral neuropathy. Cochrane Database Syst Rev. 2004 Oct 18;(4):CD003904.