Tachipirina, paracetamolo, acetaminofene: posologia, dosaggio, effetti, effetti collaterali, dosi, indicazioni, controindicazioni, interazioni

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)

Loading...Loading...

Farmaco di uso comune con proprietà analgesiche (allevia il dolore) e antipiretiche (abbassare la febbre). Il paracetamolo è presente in numerosi farmaci, talvolta associato ad altri principi attivi.

L’intensità e la durata della sua azione sono paragonabili a quelle dell’acido acetilsalicilico, ma non possiede proprietà antinfiammatorie. È metabolizzato nel fegato ed eliminato per via renale.

Il paracetamolo è efficace contro cefalee, nevralgie, dolori dentari, articolari, muscolari ecc., contro la febbre e i sintomi influenzali. È somministrato per via orale (compresse, effervescenti o meno, granulato, soluzione bevibile) o rettale (supposte).

Ben tollerato alle dosi raccomandate (contrariamente all’acido acetilsalicilico non provoca né irritazione né emorragia gastrica), il paracetamolo non dà assuefazione. Il sovradosaggio, accidentale o volontario, può comportare epatite acuta con necrosi tissutale, la cui evoluzione può essere molto grave. Il suo antidoto è la N-acetilcisteina.

Indicazioni del paracetamolo – acetaminofene – tachipirina

Paracetamolo e aspirina sono ugualmente efficaci come antidolorifici. Ma a differenza dell’aspirina, il paracetamolo non riduce l’infiammazione.

Paracetamolo – acetaminofene – tachipirina

Il paracetamolo è venduto con vari marchi: Tylenol, Panadol, Aspirina Anacin gratuito e Bayer Select Massimo Forza mal di testa Relief Formula. Il paracetamolo è disponibile in compresse, compresse masticabili, capsule, sospensioni orali, gocce e come supposte rettali. l‘Acetaminofene, in dosi usuali e per brevi periodi di tempo, è considerato sicuro per l’uso durante la gravidanza e infermieristica. Molti multi-sintomi come raffreddore, influenza e le medicine del seno contengono paracetamolo. Nella lista delle etichette del paracetamolo,sono presenti le quantità per dose.

Dosaggio del paracetamolo – acetaminofene – tachipirina

La dose abituale per adulti e bambini di età superiore a12 anni è di 650 mg dalle tre a alle quattro volte al giorno.La dose massima sicura per adulti senza malattia al fegato è di 4 grammi (4000 mg) ogni 24 ore.

Per i bambini di media grandezza, al di sotto dei 12 anni, seguire lo schema seguente che può servire come guida per dosi massime:

  1. Neonati 3 mesi o meno – 40 mg tre volte al giorno
  2. I bambini da 4 a 12 mesi – 80mg tre volte al giorno
  3. Bambini 1-2 anni – 120mg tre a quattro volte al giorno
  4. Bambini 2-3 anni – 160mg tre a quattro volte al giorno
  5. Bambini 4-5 anni – 240mg tre a quattro volte al giorno
  6. Bambini 6-8 anni – 320mg tre a quattro volte al giorno
  7. Bambini 9-10 anni – 400mg tre a quattro volte al giorno
  8. Bambini 11 anni – 480 mg tre o quattro volte al giorno

Assunzione del paracetamolo – acetaminofene – tachipirina

Prendere il paracetamolo con cibo o latte per ridurre la possibilità di mal di stomaco. Acetaminofene è combinato con sostanze stupefacenti e forti non-narcotici analgesici nei prodotti da prescrizione. E’ anche combinato con prodotti venduti su mercati senza licenza. Pertanto, si consiglia cautela durante l’assunzione e seguire la prescrizione dei prodotti da banco per evitare sovradosaggi del farmaco.

In condizioni acute con dolore e febbre, l’acetaminofene deve essere utilizzato solo per uno o due giorni senza l’assistenza medica. Se c’è mal di gola, febbre, rash, cefalea, nausea e / o vomito, consultare immediatamente un medico prima dell’uso. Le persone che consumano tre o più bevande alcoliche al giorno sono a maggior rischio di malattia del fegato, se prendono l’acetaminofene. Acetaminofene interferisce con i risultati di alcune prove di laboratorio.Acetaminofene non riduce l’infiammazione,gonfiore e non hanno effetti anti-reumatici.

Controindicazioni ed effetti collaterali del paracetamolo – acetaminofene – tachipirina

Gli effetti indesiderati più comuni di paracetamolo sono rash generalizzato, orticaria, prurito e raucedine. Se si sviluppano difficoltà respiratorie, ci può essere una reazione allergica, in tal caso contattare immediatamente l’assistenza medica necessaria. Sovradosaggio acuto di paracetamolo può provocare nausea, vomito, sudorazione, spossatezza, dolore alla parte superiore dell’addomee sintomi simil-influenzali.Dosi eccessive di paracetamolo, più di 4000mg algiorno, può causare danni al fegato e insufficienza.

Dosi tutti i giorni,l’utilizzo a grandi dosi di paracetamolo o combinando il paracetamolo con l’uso di alcol può causare danni al fegato e insufficienza. Sintomi di insufficienza epatica comprendono affaticamento, ittero,ed ecchimosi, emorragie.

Interazioni del paracetamolo – acetaminofene – tachipirina

Il paracetamolo può aumentare gli effetti del sangue warfar in più sottile (Coumadin).La tossicità e gli effetti del paracetamolo possono essere aumentati dal farmaco anti-tubercolosi isoniazide eimatinib. La tossicità e l’efficacia del paracetamolo può essere diminuita dalla fenitoina (Dilantin), barbiturici,il farmaco ipocolesterolemizzante colestiraminaresina (Questran), e carbamazepina.

Bibliografia

Medline Plus: www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/meds