Polidattilia: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)

Loading...

La polidattilia è una condizione patologica su base malformativa caratterizzata dalla presenza di uno o più elementi digitali in eccesso alle mani o ai piedi. La polidattilia può essere mono-o bilaterale.
L’immagine mostra la presenza di un dito supplementare.Malformazione congenita, in genere ereditaria, caratterizzata dalla presenza nella mano o nel piede di uno o, raramente, più dita soprannumerarie.

La polidattilia consiste solitamente nello sdoppiamento del quarto o quinto dito; la bifidità del dito (la cui estremità appare divisa in due parti) è una forma minore di polidattilia. Il dito soprannumerario è spesso più piccolo e non funzionale.

Il trattamento consiste nella correzione chirurgica della malformazione per amputazione degli organi soprannumerari.

Sintomi della polidattilia

Alle mani le condizioni polidattiliche riguardano con maggiore frequenza il quinto dito; in molti casi le dita in più sono rappresentate solo da lacerti cutanei che possono essere asportati con facilità.
Se invece le strutture contengono ossa, è bene attendere, prima di rimuoverle, che i processi di ossificazione siano terminati, per essere sicuri di rimuovere tutto al momento dell’intervento ed evitare la successiva crescita di un moncone di dito. Quadri molto gravi comprendenti anche polidattilia sono le cosiddette sindromi polidattiliche, nelle quali si associano dita in sovrannumero a marcate malformazioni ossee che colpiscono tutto lo scheletro. Si tratta di malattie letali che portano nella maggior parte dei casi alla nascita di un bambino già morto. Le più importanti fra queste sindromi associano una particolare brevità delle costole alla polidattilia. Il torace è veramente piccolissimo e gli organi siti all’interno sono malformati e mal funzionanti. La polidattilia in questi casi è presente sia alle mani che ai piedi e di solito le dita in sovrappiù sono nello stesso numero in tutti gli arti.

Poiché la sindrome è di regola letale, una diagnosi prenatale precoce, talora possibile, consiglia di orientarsi verso l’aborto. La polidattilia fa anche parte di una sindrome malformativa complessa dell’apparato locomotore: si tratta della sindrome di Ellis-Van Creveld, caratterizzata da gravi anomalie degli abbozzi cartilaginei del tessuto osseo e delle cartilagini di accrescimento.
I pazienti hanno una struttura ossea alterata, con notevole accorciamento delle ossa lunghe, polidattilia, presenza di falangi sovrannumerarie, ipoplasia delle unghie e dello smalto dei denti, alopecia, proliferazioni disseminate del tessuto osseo. A tutte queste anomalie si associa spesso, ma non necessariamente, la presenza di una malformazione cardiaca congenita.

Sindrome di Pallister Hall

Rara sindrome malformativa, ereditata come carattere autosomico dominante, caratterizzata da amartoma del tratto ipotalamico, polidattilia centrale o postassiale, disfunzione ipofisaria, ass ociate a malformazioni viscerali quali cardiopatia congenita, ritardo della crescita, displasia polmonare o renale, ano imperforato. Di solito la morte avviene nelle prime settimane di vita.

Sindrome di Ullrich Feichtiger

Sindrome congenita a carattere sporadico che associa polidattilia, anomalie genitali, micrognazia, microftalmia e ipertelorismo.