Problemi del ciclo mestruale, periodo

Problemi del ciclo mestruale(periodo): sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Questo articolo spiega il ciclo e i periodi mestruali (mestruazioni). L’articolo menziona le variazioni comuni che sono normali. Alcuni problemi comuni sono anche brevemente discussi, come ad esempio i periodi pesanti, mestruazioni dolorose, mestruazioni irregolari, periodi che si fermano e il sanguinamento anormale tra i periodi mestruali.

Le donne hanno piccoli organi chiamati ovaie nella parte inferiore del loro addome. Le ovaie si trovano ai lati dell’utero. Le ovaie iniziano a produrre ormoni femminili nelle ragazze intorno alla pubertà, i quali causano modifiche al rivestimento dell’utero. Ogni mese durante il periodo mestruale, il rivestimento dell’utero viene eliminato insieme ad alcune quantità di sangue.

Il tempo che trascorre tra l’inizio di un periodo mestruale e l’inizio del successivo, è chiamato il ciclo mestruale. La durata media di un ciclo mestruale è di 28 giorni, ma a volte tra 24 e 35 giorni. Durante il ciclo, vari cambiamenti si verificano nel vostro corpo. Questi sono causati dal cambio della quantità degli ormoni femminili in diversi momenti del ciclo. Il ciclo mestruale è diviso approssimativamente in due metà:

La prima metà del ciclo è chiamata follicolare o fase proliferativa. I livelli dei due principali ormoni femminili, estrogeni e progesterone, sono bassi e si perdono nel rivestimento interno del grembo (l’endometrio). Questo fa sì che ci sia il sanguinamento mestruale.

Durante questa fase le ovaie sono stimolate dagli ormoni (sostanze chimiche che agiscono come messaggeri nel corpo), che attraverso il flusso sanguigno raggiungono una ghiandola vicino al vostro cervello, chiamata ghiandola pituitaria. Questo fa sì che alcune uova nelle ovaie possano crescere e svilupparsi in piccole cavità piene di liquido, chiamate follicoli. I follicoli producono gli estrogeni. Per tutta la prima metà del ciclo, il livello degli estrogeni nel sangue aumenta. Una funzione degli estrogeni è quella di provocare l’addensamento del rivestimento dell’utero (proliferare).

L’ovulazione avviene circa a metà del ciclo (circa 14 giorni dopo l’inizio delle mestruazioni). In questo periodo l’ovulo viene rilasciato nella tuba di Falloppio da parte di un follicolo dell’ovaio. L’uovo viaggia lungo le tube di Falloppio nell’utero. L’uovo può essere fecondato se recentemente avete avuto rapporti sessuali e ci sono spermatozoi nell’utero.

La seconda metà del ciclo è chiamata secretoria o fase luteale. Dopo l’ovulazione, il follicolo che ha rilasciato l’uovo, produce l’ormone progesterone e l’ormone estrogeno. Il progesterone provoca il rigonfiamento del rivestimento dell’utero  e lo rende pronto a ricevere un ovulo fecondato. Se l’ovulo non viene fecondato, i livelli di progesterone e degli estrogeni gradualmente diminuiscono. Quando questi ormoni sono in minori quantità, perdono il loro effetto sull’utero. Il rivestimento dell’utero viene poi eliminato e poi inizia un nuovo ciclo.

Iniziare ad avere periodi mestruali fa parte della crescita delle ragazze. Periodi di solito iniziano a verificarsi durante gli altri cambiamenti del corpo, come ad esempio l’inizio dello sviluppo del seno o della crescita dei peli pubici. L’età media per l’inizio dei periodi mestruali è di circa 13 anni, ma è normale che inizino anche tra 11 e i 15 anni. I periodi continuano ad essere presenti fino alla menopausa, che è di solito avviene intorno all’età di 50 anni.

Cosa succede durante un periodo mestruale?

Per alcuni giorni, ogni mese, vi è la perdita di sangue dalla vagina. La quantità della perdita di sangue varia da periodo a periodo e da donna a donna. Alcune donne hanno una perdita scarsa in alcuni casi e in altri, una perdita più pesante. Una quantità normale di perdita di sangue durante ogni periodo è compreso tra 20 e 60 ml. Il sanguinamento può durare fino a otto giorni, ma la media è di cinque giorni. Il sanguinamento è di solito più pesante nei primi due giorni. Alcuni dolori al basso ventre (addome)  sono comuni e sono normali.

La vostra routine deve prosegue normalmente. Se trovate che i vostri periodi siano dolorosi cercate di resistere. Questa è una condizione normale.

Assorbenti e tamponi igienici

E’ comune per le donne usare gli assorbenti quando i periodi iniziano. Gli assorbenti sono messi nelle mutande per assorbire il sangue. Tamponi, che si inserisce nella vagina per assorbire il sangue, possono essere più confortevoli. Devono essere cambiati regolarmente.

Gli ormoni femminili (estrogeni e progesterone) hanno altri effetti, oltre che causare i periodi. Per esempio, il cambio di consistenza del muco nella vagina, nei diversi momenti del ciclo. La vagina tende ad essere più secca e il muco più spesso, nella prima metà del ciclo. Poco dopo l’ovulazione, quando i livelli del progesterone aumentano, il muco vaginale diventa meno denso e più acquoso. Torna ad essere più denso, verso l’inizio del prossimo periodo, quando il livello del progesterone, diminuisce.

Il progesterone può causare anche la ritenzione di acqua nelle varie parti del corpo. Il vostro seno potrebbe diventare leggermente più grande o più tenero e l’addome potrebbe gonfiarsi un po’, prima dell’inizio dei periodo mestruale. Potreste  sentirvi irritabili, questo perchè è un effetto ormono-correlato. A volte i sintomi precedenti un periodo mestruale possono essere più gravi. Questi vengono quindi chiamati sindrome premestruale o tensione premestruale.

Periodi pesanti (menorragia)

Questa condizione è comune. È difficile misurare con precisione la perdita di sangue. I periodi sono considerati pesanti, se provocano il rilascio di grandi quantità di sangue, con la necessità di una doppia protezione assorbente o se il vostro stile di vita normale è limitato a causa delle gravi perdite di sangue. Consultate il medico se i periodi cambiano e se diventano più pesanti rispetto al passato. Ci sono varie cause per questo cambio dei periodi mestruali. Tuttavia, nella maggior parte delle donne, la causa non è chiara e non vi è nessuna anomalia del grembo materno (utero) o degli ormoni. Il trattamento disponibile è in grado di ridurre i periodi pesanti.

Mestruazioni dolorose (dismenorrea)

E’ un altra condizione comune che si verifica con un dolore nel basso addome, schiena e gambe, soprattutto nei primi giorni del ciclo. I primi due giorni sono di solito i peggiori. Alcune donne hanno più dolore di altre. Gli antidolorifici o gli analgesici antinfiammatori come l’ibuprofene, di solito alleviano il dolore se è fastidioso.

La causa del dolore nella maggior parte delle donne non è completamente conosciuta. A volte condizioni come l’endometriosi, possono causare il peggioramento dei dolori mestruali. Si dovrebbe vedere un medico se:

  • Il dolore peggiora progressivamente in ogni periodo.
  • Il dolore inizia un giorno o più prima della comparsa del sanguinamento.
  • Dolore è grave durante i periodi mestruali.

Sanguinamento nei periodi anormali

Se si dispone di sanguinamento vaginale al i fuori dei periodi mestruali previsti, si dovrebbe vedere un medico. Ciò comprende i casi in cui si ha l’emorragia dopo che si hanno avuti rapporti sessuali o dopo la menopausa. Ci sono varie cause di sanguinamento tra i periodi mestruali. Una causa comune è chiamata emorragia da rottura, che è composta da piccole emorragie che si verificano nei primi mesi dopo l’inizio dell’uso della pillola contraccettiva. Questa condizione è presente per più di un paio di mesi.

Periodi mestruali che si interrompono (amenorrea)

La gravidanza è il motivo più comune per cui i periodi mestruali si fermano. Tuttavia, non è raro perdere il periodo mestruale per nessun motivo apparente. Tuttavia, è raro perdere diversi periodi mestruali a meno che non siete incinta. A parte la gravidanza, altre cause dell’arresto del ciclo mestruale includono lo stress, la perdita di peso, la troppa attività fisica e i problemi ormonali. Come regola generale, è meglio consultare un medico se non avete il ciclo mestruale per almeno sei mesi.

Inoltre, si dovrebbe vedere un medico se i periodi mestruali non sono ancora iniziati all’età di 16.

Periodi mestruali irregolari

L’intervallo tra i cicli mestruali può variare in alcune donne. I periodi irregolari possono indicare che ogni mese non avviene l’ovulazione e l’equilibrio degli ormoni femminili può essere sconvolto. Consultate un medico se i periodi diventano irregolari. Tuttavia, i periodi irregolari sono spesso comuni nei pochi anni precedenti la menopausa.