Retinopatia diabetica

Retinopatia diabetica: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Se avete il diabete, è di vitale importanza che i vostri occhi siano controllati regolarmente. Il danno alla retina (retinopatia), è una complicazione comune del diabete. Se non trattato, può peggiorare e causare qualche perdita della vista o cecità nei casi più gravi. Il buon controllo della glicemia (glucosio) e della pressione sanguigna, rallenta la progressione della retinopatia. Il trattamento con il laser, prima che la retinopatia diventi grave, può spesso prevenire la perdita della vista.

Il termine retinopatia comprende vari disturbi della retina, i quali possono influenzare la visione. La retinopatia è di solito causata dai danni ai piccoli vasi sanguigni nella retina. La retinopatia è comunemente causata da diabete, ma a volte è causata da altre malattie come la pressione sanguigna molto alta.

Nota: le persone con il diabete, hanno anche un rischio maggiore di sviluppare altri problemi agli occhi, tra cui cataratta e glaucoma. 

Nel corso di diversi anni, il livello elevato dello zucchero nel sangue (glucosio), può indebolire e danneggiare i piccoli vasi sanguigni nella retina. Ciò può causare vari problemi che comprendono:

  • Piccoli rigonfiamenti dei vasi sanguigni (microaneurismi).
  • Piccole perdite di liquido dai vasi sanguigni danneggiati (essudati).
  • Piccole emorragie nei vasi sanguigni danneggiati (emorragie).
  • I vasi sanguigni possono avere blocchi. Questo può diminuire il sangue e l’ossigeno che arriva alle piccole sezioni della retina.
  • Nuovi vasi sanguigni anormali possono crescere dai vasi sanguigni danneggiati. Questo caso è chiamato “retinopatia proliferativa”. Questi nuovi vasi sono delicati e possono sanguinare facilmente.

Le fughe di fluido, il sanguinamento e i vasi sanguigni bloccati, possono danneggiare le cellule della retina. In alcuni casi gravi, i vasi sanguigni danneggiati sanguinano nella parte gelatinosa dell’occhio (vitreo). Questo può anche influenzare la visione, bloccando i raggi luminosi che vanno alla retina.

La maggior parte delle persone con la retinopatia diabetica non ha sintomi o una perdita della vista a causa della loro retinopatia. Tuttavia, in assenza di trattamento, la retinopatia diabetica può progressivamente peggiorare e portare alla perdita della vista o addirittura la cecità. La retinopatia diabetica è la più comune causa di cecità nelle persone in età lavorativa.

I sintomi iniziali che possono verificarsi includono visione offuscata o addirittura avere una improvvisa perdita della vista.

Diverse parti della retina possono essere influenzate

La macula è una piccola parte della retina, che è approssimativamente situata nel centro della parte posteriore dell’occhio. La macula è dove si concentra la vostra visione. Quindi, quando si legge o si guarda un oggetto, la luce si concentra sulla macula. La parte centrale e più importante della macula, è chiamata fovea. La parte esterna della retina è utilizzata per la visione periferica.

La retinopatia può influenzare la macula, la parte esterna (periferica) della retina o entrambe le aree. È molto più grave se la macula è interessata.

La gravità della retinopatia può variare

La retinopatia di solito, si sviluppa gradualmente e tende a peggiorare per un numero di anni:

  • Retinopatia di sfondo non cambia la vostra vista. Con questo caso di dispone di alcune piccole perdite di sangue (microaneurismi) in varie parti della retina. Un medico o un optometrista possono vedere queste perdite come piccoli punti e macchie sulla retina, quando esaminano la parte posteriore dell’occhio.
  • Retinopatia pre-proliferante è più estesa rispetto alla retinopatia di sfondo. Ci sono segni del flusso di sangue, ma non ci sono i nuovi vasi sanguigni in crescita.
  • Maculopatia è quando vi è un danno alla macula.
  • Retinopatia proliferativa, si verifica quando i vasi sanguigni danneggiati nella retina producono sostanze chimiche, chiamate fattori della crescita. Questi possono causare la formazione di nuovi piccoli vasi sanguigni (proliferare) dai vasi sanguigni danneggiati. Tuttavia, questi nuovi vasi sanguigni non sono normali. Essi sono delicati e possono sanguinare facilmente, oscurando la vostra visione. In questo tipo di retinopatia, senza trattamento laser, la visione sarà colpita.

Se la retinopatia proliferativa diventa grave allora, nuovi vasi sanguigni anomali cresceranno. Essi possono bloccare i canali di drenaggio in un occhio, provocando glaucoma o possono causare il distacco della retina.

Gli effetti della retinopatia, possono essere diversi in ciascun occhio. Inoltre, se si soffre di pressione alta, oltre al diabete, la retinopatia può peggiorare o avanzare più rapidamente.

La retinopatia è una complicazione comune del diabete. E’ più comune nelle persone con il diabete di tipo 1.

I fattori di rischio per la retinopatia diabetica sono:

  • Durata del diabete. Più a lungo si ha il diabete, maggiore sarà il rischio di sviluppare la retinopatia. E’ rara, se si ha il diabete da meno di cinque anni. Tuttavia, circa 9 persone su 10 che hanno avuto il diabete per più di 30 anni possono essere influenzate.
  • Scarso controllo del glucosio. Gli studi hanno dimostrato che le persone con uno scarso controllo del loro diabete, hanno maggiori probabilità di sviluppare tutte le complicazioni, tra cui la retinopatia. Tuttavia, un ampio studio ha dimostrato che anche una percentuale di persone che effettuano regolari controllati dei livelli di glucosio possono ugualmente sviluppare la retinopatia diabetica in futuro.
  • L’alta pressione sanguigna. Se la pressione arteriosa non è ben controllata, allora questo aumenterà il rischio di sviluppare la retinopatia.
  • Nefropatia (malattie renali). Avere malattia renale a causa del diabete, è associabile ad un peggioramento della retinopatia.
  • Gravidanza. Essere incinta, può peggiorare la retinopatia, soprattutto se il livello di zucchero nel sangue (glucosio) è scarsamente controllato.
  • Altri fattori di rischio sono il fumo, l’obesità e un alto livello del colesterolo.

 

Se si dispone di una lieve retinopatia diabetica, solitamente non si avrà bisogno di alcun trattamento diverso dal controllo di tutti gli altri fattori di rischio (per esempio, pressione arteriosa, glicemia e colesterolo).

Il trattamento laser

Il trattamento laser è usato principalmente se si dispone della crescita di nuovi vasi sanguigni (retinopatia proliferativa) o se qualsiasi tipo di retinopatia colpisce la macula. Il laser è una luce molto luminosa che è molto concentrata, la quale produce piccole ustioni sui punti dove essa viene focalizzata. Queste bruciature, possono sigillare le perdite dai vasi sanguigni e impedirne le nuove crescite. Le ustioni sono così piccole e precise, esse possano curare un piccolo vaso sanguigno anomalo. Diverse centinaia di ustioni possono essere necessarie per il trattamento della retinopatia.

Ci sono diversi tipi di laser. La scelta su quale tipo utilizzare, può dipendere dalla vostra condizione attuale degli occhi. Di solito, non si ha bisogno di diverse sedute di trattamento.

Il trattamento di solito funziona bene per prevenire la retinopatia dal suo peggioramento e spesso, impedisce la perdita della vista o la cecità. Tuttavia, il trattamento laser non può ripristinare la visione che è già persa.

Si può notare che, dopo il trattamento laser, la vista diventa debole o sfuocata. Essa migliora nei giorni seguenti.

Altri trattamenti

Varie operazioni agli occhi possono essere necessarie se si dispone di un sanguinamento nell’umore vitreo o se si verifica un distacco della retina (che sono le possibili conseguenze di una grave retinopatia). Un’operazione, può occasionalmente essere necessaria se il trattamento laser non ha avuto successo.

Il trattamento della retinopatia diabetica, è un’area della medicia in via di sviluppo. Alcuni studi hanno mostrato benefici con vari trattamenti più recenti. Tuttavia, questi non sono ancora ampiamente disponibili e ulteriori ricerche sono necessarie per determinare il loro effetto sulla retinopatia diabetica.

Il trattamento può prevenire la perdita della vista e la cecità, nella maggior parte dei casi. Pertanto, se avete il diabete, è fondamentale che abbiate regolari controlli oculari, per rilevare la retinopatia prima che colpisca duramente la vostra vista. E’ consigliabile avere almeno un controllo oculare all’anno.

Il test oculare annuale comprende:

  • Verifica della vostra vista.
  • Scattare fotografie digitali della vostra retina (da confrontare con gli esami precedenti).

Per esaminare i vostri occhi correttamente, si dovranno mettere gocce oculari, per rendere la pupilla più ampia possibile. Le gocce possono causare una visione sfocata, per un massimo di sei ore. Questo può condizionare la possibilità di guidare e svolgere altre azioni.

Un altro test oculare che a volte viene eseguito in ospedale, quando si sospetta la retinopatia, è una angiografia con fluoresceina. Questo test, implica avere una tintura speciale iniettata in una vena del braccio. Questo colorante viaggia poi per i vasi sanguigni fino al vostro occhio. Una macchina fotografica con un filtro speciale viene utilizzata per rilevare qualsiasi gonfiore, perdita o anomalia dei vasi sanguigni.

Se non viene trovato alcun problema o solo una lieve forma della retinopatia, senza un danneggiamento della vostra vista, sarete invitati ad avere un altro esame entro i prossimi 12 mesi. La retinopatia non può progredire a forme più gravi, in particolare se il diabete e la pressione arteriosa sono ben controllati. Se si riscontrano alterazioni più gravi, si può fare riferimento ad un oculista per un esame dettagliato degli occhi e ricevere il trattamento, se necessario.

Si hanno meno probabilità di sviluppare la retinopatia diabetica, se si dispone di una lieve retinopatia, la quale ha meno probabilità di progredire a una forma più grave, se:

  • Il livello di zucchero nel sangue (glucosio) è ben controllato. In breve, dovete rispettare una dieta sana, perdere peso se si è in sovrappeso, fare regolare esercizio fisico e usare farmaci, se necessario.
  • Controllare regolarmente la vostra pressione sanguigna e il colesterolo.

Alcuni studi suggeriscono anche che il fumo può peggiorare la retinopatia. Pertanto, si consiglia anche di smettere di fumare.

Bibliografia

  • Ockrim Z, Yorston D; Managing diabetic retinopathy. BMJ. 2010 Oct 25;341:c5400. doi: 10.1136/bmj.c5400.
  • Diabetic retinopathy guidelines; Royal College of Ophthalmologists (Dec 2012)
  • Diabetic Retinopathy screening across the UK, National Screening Portal
  • Bhavsar AR et al; Diabetic Retinopathy, Medscape, Jun 2012
  • Ranibizumab for the treatment of diabetic macular oedema, NICE Technology Appraisal Guideline (Feb 2013)