Torcicollo

Torcicollo: sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Il torcicollo è un dolore e rigidità del collo molto comune. Di solito guarisce da solo in pochi giorni. Gli antidolorifici possono alleviare il dolore. Gli esercizi fisici per il collo sono generalmente consigliati. Ci sono varie altre cause meno comuni di torcicollo che verranno brevemente discusse in seguito.

Sintomi e cause del torcicollo

I sintomi sono acuti, cioè si sono sviluppati rapidamente, nel corso di poche ore o spesso, durante la notte. La torsione del collo (torcicollo) si verifica quando i muscoli che sostengono il collo su un lato diventano dolorosi.

La causa del torcicollo acuto spesso non è conosciuta. Può verificarsi anche in persone che non hanno dolore o problemi al collo. Si tratta di una comune causa di dolore al collo nei giovani. Di solito non c’è una lesione evidente.

Tuttavia, può essere dovuto ad una distorsione minore o irritazione di un muscolo o legamento nel collo. Alcune cause possono essere:

  • Sedersi o dormire in una posizione insolita, senza un adeguato supporto del collo
  • Cattiva postura quando si sta seduti al pc ecc.
  • Trasporto di carichi pesanti (per esempio, una valigetta o borsa della spesa).
  • Esporre alcuni muscoli del collo al freddo.

E’ molto comunue andare a letto senza avere problemi al collo e svegliarsi la mattina dopo con il torcicollo.

Il dolore, di solito si presenta su un lato del collo e la rigidità muscolare è sulla zona interessata. I tentativi di raddrizzare il collo sono difficili a causa del dolore. Occasionalmente, il dolore è nella parte centrale del collo.

Il dolore può estendersi alla parte posteriore della testa o alla spalla. I muscoli del lato affetto possono essere teneri. La pressione su alcune zone può scatenare uno spasmo muscolare. Il movimento del collo è limitato, in particolare su un lato.

Distonia cervicale

La distonia cervicale, è un problema in cui si sviluppano movimenti anomali nei muscoli del collo. Spesso si verifica nelle persone di età superiore ai 40 anni.

Non è possibile controllare la contrazione dei muscoli del collo, che producono movimenti anomali e la postura del collo e della testa. Questi possono sia torcersi (torcicollo), che stirarsi in avanti (antecollis), indietro (retrocollo) o lateralmente (laterocollis).

La distonia cervicale può variare da lieve a grave. Non esiste una cura. Tuttavia, le regolari iniezioni di tossina botulinica, le quali paralizzano i muscoli interessati, sono il trattamento più efficace.

Altre cause meno comuni

Più raramente, il torcicollo si verifica a causa di altre condizioni. Questi includono:

  • Infezioni della gola o delle vie aeree superiori. Queste possono causare gonfiore delle ghiandole linfatiche del collo o infezioni della pelle e dei tessuti sottostanti. L’infiammazione può provocare uno spasmo dei muscoli del collo.
  • Qualsiasi anomalia o lesione del collo (rachide cervicale). Ad esempio, i tumori del rachide cervicale o anomalie dei vasi sanguigni.
  • Come un effetto collaterale di alcuni farmaci, per esempio fenotiazine.

Di solito non servono esami medici per diagnosticare il torcicollo. Basterà analizzare i sintomi tipici attraverso un esame del collo da un medico. L’esame di solito è in grado di confermare la diagnosi e di solito esclude le più rare cause del torcicollo. Test come la radiografia di solito non sono necessari a meno che una condizione diversa da torcicollo acuto è sospettata.

Gli obiettivi del trattamento sono quelli di alleviare il dolore e cercare di ridurre la rigidità dei muscoli. I seguenti metodi possono esservi consigliati:

Esercitate il vostro collo e mantenetelo attivo

Mirate a mantenere il collo in movimento il più possibile. In un primo momento il dolore può essere molto forte e potrebbe essere necessario restare a riposo per un giorno o due. Tuttavia, esercitate delicatamente il collo non appena si è in grado di farlo. Si consiglia di non lasciare che si irrigidisca.

A poco a poco cercate di aumentare la gamma di movimenti del collo. Ogni poche ore muovete dolcemente il collo in ogni direzione. Fatelo più volte al giorno. Per quanto possibile, procedete con le normali attività. Non danneggiarete il collo, muovendolo.

Farmaci

Gli antidolorifici sono spesso utili.

  • Paracetamolo è spesso sufficiente. Per un adulto la dose è di due compresse da 500 mg, quattro volte al giorno.
  • Analgesici anti-infiammatori. Alcune persone trovano che questi farmaci funzionano meglio del paracetamolo. Essi possono essere utilizzati da soli o in combinazione con il paracetamolo. Comprendono l’ibuprofene, che si può acquistare in farmacia. Altri tipi, come il diclofenac o il naprossene, hanno bisogno di una prescrizione medica. Alcune persone con ulcere allo stomaco, asma, ipertensione, insufficienza renale o insufficienza cardiaca, potrebbero non essere in grado di prendere antidolorifici antinfiammatori.
  • Un antidolorifico come la codeina è un’opzione se gli antinfiammatori non vi soddisfano o non funzionano bene per voi. La codeina è spesso presa in aggiunta al paracetamolo. La stitichezza è un effetto collaterale comune della codeina. Per prevenire la stipsi, dovreste bere molto e mangiare cibi con molta fibra.
  • Un rilassante muscolare come il diazepam, è prescritto per un paio di giorni se la rigidità nei muscoli del collo è grave.

Altri trattamenti

Alcuni trattamenti che possono essere consigliati sono:

  • Una buona postura può aiutare a curare la condizione. Verificate che la posizione che avete quando siete seduti al lavoro o davanti al computer sia corretta. Lo Yoga, il pilates e la tecnica Alexander sono tutti metodi che migliorano la postura del collo, ma il loro valore nel trattamento del dolore al collo è incerto.
  • Un cuscino di supporto sembra aiutare alcune persone per dormire. Cercate di non utilizzare più di un cuscino.
  • Impacchi di calore, possono aiutare a rilassare la rigidità dei muscoli interessati

Bibliografia

  • Neck pain – acute torticollis; NICE CKS, January 2009
  • Patel S, Martino D; Cervical dystonia: from pathophysiology to pharmacotherapy. Behav Neurol. 2013; doi: 10.3233/BEN-2012-120270.
  • Tomczak KK, Rosman NP; Torticollis. J Child Neurol. 2013 Mar;28(3):365-78. doi: 10.1177/0883073812469294. Epub 2012 Dec 26.
  • Costa J, Espirito-Santo C, Borges A, et al; Botulinum toxin type A versus anticholinergics for cervical dystonia. Cochrane Database Syst Rev. 2005 Jan 25;(1):CD004312.
  • Costa J, Espirito-Santo C, Borges A, et al; Botulinum toxin type B for cervical dystonia. Cochrane Database Syst Rev. 2005 Jan 25;(1):CD004315.