Embolia arteriosa sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

Un embolo è un coagulo di sangue, di tessuto o tumore, bolla di gas o un altro corpo estraneo che circola nel flusso sanguigno fino a bloccarsi in un vaso sanguigno.

Descrizione dell’embolia arteriosa

Quando si sviluppa un coagulo di sangue in un’arteria e rimane in circolo, si parla di una trombosi. Se una parte del blocco si stacca e alloggia nell ‘altra parte dell’arteria, viene chiamato embolo. Il blocco di un’arteria può essere il risultato di un coagulo di sangue, cellule di grasso o una bolla d’aria. Quando un embolo blocca il flusso di sangue in un arteria, i tessuti sono privati del normale flusso sanguigno e di ossigeno. Ciò può provocare gravi danni e anche la morte dei tessuti interessati.

Gli emboli possono colpire qualsiasi parte del corpo. I luoghi più comuni sono le gambe e i piedi. Quando il cervello è infetto, viene chiamato “colpo”. Quando è coinvolto il cuore, si parla di un attacco di cuore o infarto del miocardio (MI).

Sintomi dell’embolia arteriosa

I sintomi di un embolo possono iniziare improvvisamente o crescere lentamente nel tempo, a seconda della quantità del flusso di sangue bloccato. Se l’embolo è in un braccio o una gamba, ci saranno dolori muscolari, intorpidimento o formicolio, colore della pelle pallida, temperatura inferiore nell’arto e la debolezza o la perdita della funzione muscolare. Se si verifica in un organo interno, di solito c’è dolore e / o perdita delle funzioni di quell’organo.

Cause dell’embolia arteriosa

Una causa comune di embolia si verifica quando un’arteria il cui rivestimento è diventato danneggiato, con l’età, il colesterolo si deposita più facilmente del normale sulla parete dell’arteria. se una parte del colesterolo si rompe, esso costituisce l’embolo. Gli emboli comunemente si formano nel sangue circolante nel cuore il quale è stato danneggiato da attacchi di cuore o quando il cuore si contrae anormalmente per la fibrillazione atriale.

Altre cause note sono le cellule di grasso che entrano nel sangue dopo una frattura ossea, sangue infetto cellule tumorali, cellule che entrano nel flusso sanguigno e bolle di gas di piccole dimensioni.

Diagnosi dell’embolia arteriosa

I seguenti test possono essere utilizzati per confermare la presenza di un embolia arteriosa:

  •  Elettrocardiogramma, noto anche come un elettrocardiogramma o ECG. Per questo test, le patch che sono attaccati al torace rilevano impulsi elettrici del cuore e degli arti. Le informazioni vengono visualizzate su un monitor o su un nastro di carta in forma di onde. Il ridotto apporto di sangue e ossigeno al cuore mostra come cambia la forma delle onde.
  •  Test non invasivi vascolari. Questi comprendono la misurazione della pressione in varie parti del corpo e si confrontano i risultati di ogni posizione. Quando vi è una diminuzione della pressione nel sangue rispetto a quanto dovrebbero essere i valori normali, si presume quindi, la presenza di un blocco.
  •  Angiografia. In questa procedura, un colorante liquido (un colorante, o di contrasto) che può essere visto ai raggi viene iniettato nel flusso sanguigno attraverso un piccolo tubo chiamato catetere. Poiché il colorante riempie le arterie, esse sono facilmente visibili sui raggi x. Se vi è un blocco nell’arteria, esso si presenta come un taglio improvviso nel movimento del mezzo di contrasto. L’angiografia è una procedura costosa e comporta qualche rischio. Il catetere può causare un coagulo di sangue o bloccare il flusso sanguigno. Vi è anche il rischio di perforare, con il catetere , l’arteria o il muscolo cardiaco. Alcune persone possono essere allergiche al colorante. Il rischio di una qualsiasi di queste lesioni che si verificano è comunque molto piccolo.

Terapia e cura dell’embolia arteriosa

L’embolia arteriosa può essere trattata con farmaci o con la chirurgia, a seconda della misura e la posizione del blocco. I farmaci, per sciogliere il coagulo, di solito sono dati attraverso un catetere posto direttamente nell’arteria interessata. Se l’embolo è stato causato da un coagulo di sangue, i farmaci che fluidificano il sangue contribuiranno a ridurre il rischio di un altro embolo.

Un chirurgo può rimuovere un embolo con un incisione nell’arteria sopra il blocco e utilizzando un catetere inserito oltre l’embolo, trascinarlo via attraverso l’incisione. Se la condizione è grave, un chirurgo può scegliere di bypassare il vaso bloccato innestando un nuovo vaso nel suo stesso posto.

Prognosi dell’embolia arteriosa

Un embolia arteriosa è grave e deve essere trattata tempestivamente per evitare danni permanenti nella zona colpita. L’esito di qualsiasi trattamento dipende dalla localizzazione e dala gravità dell’embolia. Nuovi emboli arteriosi possono formarsi anche dopo il trattamento del primo evento.

Prevenzione dell’embolia arteriosa

La prevenzione può includere cambiamenti della dieta per ridurre i livelli di colesterolo, farmaci per fluidificare il sangue e praticare un attivo stile di vita.

Risorse

ORGANIZZAZIONI
American Heart Association National Center, Review.personal.info@heart.org.