Ulcera molle (cancroide, ulcera venerea): sintomi, cura, cause, terapia, diagnosi e prevenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Aiutaci a migliorare SintomiCura votando questo articolo, grazie)
Loading...

L’ulcera molle è una malattia sessualmente trasmessa causata da un’infezione batterica che è caratterizzata dalle dolorose piaghe sui genitali.

Descrizione dell’ulcera molle

L’ulcera molle è un’infezione dei genitali che è causata dal batterio Haemophilus ducreyi. E’ una malattia a trasmissione sessuale, il che significa che si diffonde da persona a persona quasi sempre per contatto sessuale. Tuttavia, ci sono stati pochi casi in cui gli operatori sanitari sono diventati infetti attraverso il contatto con pazienti infetti. Le posizioni comuni per le ferite dell’ulcera molle negli uomini sono l’albero o la testa del prepuzio del pene, la scanalatura dietro la testa del pene, l’apertura del pene e lo scroto. Nelle donne, i luoghi comuni sono le grandi labbra (labbra esterne), le piccole labbra (interna labbra), zona perianale (zona intorno all’apertura anale) e la parte interna delle cosce. È raro che l’ulcera si trovi sulle pareti della vagina o della cervice.

In circa il 50% dei pazienti con l’ulcera molle, l’infezione si diffonde a uno o entrambi i linfonodi inguinali. E’ più comunemente trovata in via di sviluppo nei paesi del terzo mondo. Negli Stati Uniti, la causa più comune delle ulcere genitali è l’herpes genitale, seguito dalla sifilide e poi dall’ulcera molle. Esistono circa 1.500 casi di ulcera molle negli Stati Uniti per anno e si sono verificate principalmente in persone afro-americane, americani ispanici e nativi americani.
Ci sono occasionali epidemie localizzate di ulcera molle negli Stati Uniti.
Anche se l’incidenza di l’ulcera molla negli Stati Uniti è diminuita nel 1990, c’è un collegamento preoccupante tra l’ulcera molle e il virus umano dell’immunodeficienza (HIV).

L’HIV causa l’AIDS (sindrome da immunodeficienza acquisita) ed è facilmente diffusa da persona a persona attraverso le ulcere molli. Gli uomini non circoncisi con le ulcere molli hanno un 48% di rischio di contrarre l’HIV dal contatto sessuale. Le donne con le ulcere molli hanno anche a un rischio maggiore di essere infette da HIV durante i rapporti sessuali. Le ulcere genitali sembrano agire come porte per l’HIV.

Cause dell’ulcera molle

Haemophilus ducreyi si diffonde da persona a persona per via vaginale, anale e orale durante il contatto sessuale. Gli uomini non circoncisi hanno circa tre volte più probabilità rispetto agli uomini circoncisi di essere infettati in seguito all’esposizione da Haemophilus ducreyi. Avere rapporti sessuali non protetti, mix di sesso e droga e sesso non protetto con una prostitute sono altri fattori di rischio.

Molti casi di ulcera molle negli Stati Uniti avvengono nelle persone che hanno viaggiato in paesi in cui la malattia è più comune. L’ulcera molle si verifica quando il Haemophilus ducreyi penetra nella pelle attraverso una ferita, come un graffio o taglio. Superata la superficie della pelle, il calore, l’umidità e i nutrienti permettono ai batteri di crescere rapidamente.

Sintomi dell’ulcera molle

Il primo segno dell’ulcera molle è una piccola, pustola rossa che si verifica in tre o sette giorni dopo l’esposizione ai batteri, ma può richiedere fino a un mese.
Di solito entro un giorno, la pustola diventa un’ulcera. L’ulcera molle è dolorosa, sanguina facilmente, scarica un pus grigio o giallastro ed è ben definita, con bordi frastagliati. Possono variare nel formato da un ottavo di un pollice a due pollici in diametro. Gli uomini di solito hanno una sola ulcera, ma le donne spesso ne hanno quattro o più.

A volte un’ ulcera si verificano quando un altra ulcera diffonde l’infezione batterica alla superficie cutanea opposta. Per esempio, queste ulcere possono formarsi sulle grandi labbra. In alternativa, le donne non possono avere ferite esterne, ma è possibile che si verifichi una minzione dolorosa, movimenti intestinali e si può avere uno scarico vaginale o sanguinamento rettale. I segni che l’infezione si è diffusa ai linfonodi appaiono in circa una settimana dopo la formazione delle ulcere genitali.

I linfonodi sono piccoli organi del sistema linfatico che filtrano i rifiuti da quasi ogni organo del corpo. Questa infezione del linfonodo si chiama “linfoadenite” e il gonfiore del linfonodo “bubbone”. Il bubbone, che appare come un rosso, grumo sferico, può scoppiare attraverso la pelle, rilasciando un pus denso e formare un’altra ulcera.

Diagnosi dell’ulcera molle

L’ulcera molle può essere diagnosticata e trattata dagli urologi (medici delle vie urinarie per gli uomini), ginecologi (per le donne) e da specialisti di malattie infettive. La diagnosi dell’ulcera molle comporta l’esclusione dell’herpes genitale e della sifilide perché le ulcere genitali sono anche sintomi di queste malattie.

La comparsa di queste tre malattie possono essere abbastanza vicine per essere fonte di confusione. Tuttavia, la presenza di un pus e di un grumo nell’inguine di un paziente con un’ulcera genitale è molto specifico per l’ulcera molle. Per una chiara diagnosi di ulcera molle, il Haemophilus ducreyi deve essere isolato dall’ulcera.

Per fare questo, un tampone di cotone sterile viene passato sopra l’ulcera per ottenere un campione di pus. In laboratorio, il campione viene messo su supporti speciali e posto in un incubatore. Il Haemophilus ducreyi ha bisogno di due o cinque giorni per crescere nel laboratorio. Inoltre, il pus può essere esaminato al microscopio per analizzare i batteri. Il pus può anche essere testato per vedere se il virus di erpete è presente. Un campione di sangue sarà probabilmente preso dal braccio del paziente per verificare la presenza di anticorpi contro il batterio che causa la sifilide.

Terapia e cura dell’ulcera molle

L’unico trattamento per ulcera molle è un corso di antibiotici dati per diversi giorni. Gli antibiotici assunti per bocca per una o due settimane, comprendono l’eritromicina (E-Mycin, Ery-Tab), amoxicillina più l’acido clavulanico (Augmentin), il cotrimossazolo (Bactrim, Septra) o il ciprofloxacina (Cipro). Gli antibiotici somministrati in una dose includono ceftriaxone (ceftriaxone), spectinomicina (Trobicin), cotrimossazolo o ofloxacina (Floxin).

L’ulcera può essere pulita e imbevuta per ridurre il gonfiore. Le medicazioni con soluzioni di sale possono essere applicate per l’ulcera, per ridurre la diffusione dei batteri e prevenire le ulcere aggiuntive. Una grave infezione del prepuzio può richiedere la circoncisione. Il pus dovrebbe essere rimosso dai linfonodi infetti utilizzando un ago e siringa. I bubboni molto grandi possono richiedere un drenaggio chirurgico.

Prognosi dell’ulcera molle

In assenza di trattamento, l’ulcera molle può sia scomparire rapidamente oppure i pazienti possono sperimentare le ulcere dolorose per molti mesi. Una guarigione completa si ottiene con il trattamento antibiotico. Le ulcere gravi possono causare danni permanenti e cicatrici. Le cicatrici gravi del prepuzio possono richiedere la circoncisione. Le fistole uretrali (passaggi anomali dal tubo urine per la pelle) possono verificarsi e richiedono un intervento chirurgico correttivo.

Prevenzione dell’ulcera molle

La migliore prevenzione per l’ulcera molle è quello di utilizzare un preservativo durante il rapporto sessuale. Può anche essere impedita con l’astinenza (per evitare qualsiasi contatto sessuale). Per evitare la diffusione dell’ulcera molle, è importante che tutti i partner sessuali del paziente siano identificati e trattati.

Risorse

ORGANIZZAZIONI
Planned Parenthood Federation of America, http://www.plannedparenthood.org.